Emiliano Sala, l'ultimo messaggio della sorella per il calciatore morto: «La tua anima nella mia brillerà per sempre»

Anche l'ultima speranza di ritrovare Emiliano Sala in vita è scomparsa quando il corpo del calciatore è stato ritrovato all'interno dei rottami della carlinga del Piper Malibù inabissatosi nella Manica il 1 gennaio scorso. Emiliano Sala è morto mentre andava incontro alla sua nuova vita al Cardiff, la squadra che aveva acquistato il calciatore argentino dal Nantes. 

Emiliano Sala è morto: suo il corpo ritrovato tra i rottami dell'aereo

Infinito il dolore della famiglia di Emiliano Sala, attorno alla quale si è stratto tutto il mondo dello sport, ma anche gente comune rimasta sconvolta da un destino così tragico. La sorella Romina Sala, che con caparbietà aveva ottenuto che non si fermassero le ricerche anche quando secondo le autorità non ci sarebbe stata più alcuna possibilità di ritrovare il fratello in vita, ha dedicato al suo Emiliano, Tito come lo chiamavano in famiglia, un tenero messaggio su Facebook:

«La tua anima nella mia anima brillerà per sempre, illuminando così, il tempo che resta della mia esistenza. Ti amo Tito».



Il Nantes, l'ultima squadra in cui ha giocato Emiliano Sala, ha deciso di ritirare la maglia numero 9 in omaggio al calciatore: «Amava la squadra, amava il calcio. Lo ricorderemo per sempre. avevo con lui un rapporto speciale», ha detto tra le lacrime il manager del club Vahid Halihodzic annunciando il tributo nel giorno in cui è stato confermato che il corpo quello dell'attaccante.

 
Ultimo aggiornamento: 12:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA