Cleo scomparsa a 4 anni. La mamma: «Si è svegliata all'1.30 di notte. E' l'ultima volta che l'ho vista»

Cleo scomparsa a 4 anni. La mamma: «Si è svegliata all'1.30 di notte. E' l'ultima volta che l'ho vista»

Continuano le ricerche di Cleo Smith, la bimba di 4 anni scomparsa di notte mentre dormiva accanto i genitori in unn campeggio in Australia. La polizia ha rivelato che sono stati contattati 20 noti autori di reati sessuali che vivono nelle aree circostanti il ​​campeggio da cui Cleo è scomparsa sabato. Il vice commissario di polizia Darryl Gaunt ha detto: «Stiamo facendo indagini su dove si trovassero quel giorno e sui loro movimenti». 

 

Leggi anche > Cleo, 4 anni, scomparsa nella notte: era in campeggio coi genitori

 

 

Cleo Smith è scomparsa da sabato. La polizia ha dichiarato che il padre biologico di Cleo, Daniel Staines, non ha alcun legame con la scomparsa di sua figlia di quattro anni. Il signor Staines ha rilasciato una dichiarazione alla polizia ieri alla stazione di Mandurah, a circa 1000 km a sud del campeggio Blowholes, dove Cleo è scomparsa sabato mattina presto. 

 

Il commissario di polizia Chris Dawson ha detto ai giornalisti che "nessuna pietra sarà lasciata al caso" e nulla è stato escluso, precisando che una varietà di scenari è stata esaminata attentamente con l'aiuto di esperti in materia. “Accettiamo consigli dagli operatori sanitari in termini di sopravvivenza se Cleo fosse stata a piedi. Abbiamo anche ampliato tutti i veicoli e i trasporti dentro e intorno all'area, nel caso ci fosse la possibilità che sia stata portata in un veicolo", ha detto Dawson. Ha anche implorato il pubblico di non speculare sulla causa della scomparsa di Cleo.

 

Il sacco a pelo

Dawson ha affermato che il caso è il più grande attualmente in corso nello stato, con dozzine di personale tra cui polizia, ranger, SES, esercito e polizia a cavallo che lavorano per trovare Cleo. "Vogliamo assicurare alla famiglia di Cleo e alla comunità in generale che la polizia sta facendo tutto il possibile per questo", ha detto. “Non saremo di mentalità ristretta in ciò che teorizziamo qui, stiamo considerando ogni possibilità. Anche se abbiamo investigatori della omicidi lì, non escludiamo nulla in entrata o in uscita". Ha detto che la missione di ricerca e salvataggio continuerà fino a quando la polizia non avrà accertato che una ricerca approfondita dentro e intorno all'area di Blowholes è stata completata.

 

Un importante criminologo ha indicato uno dei dettagli più preoccupanti nella misteriosa scomparsa di Cleo Smith. La dottoressa Xanthe Mallett ha detto che, dato che non è stata trovata nella boscaglia circostante dove è scomparsa, sembra sempre più probabile che la bambina di quattro anni sia stata portata via. Ha detto che uno dei dettagli più strani è che anche il sacco a pelo di Cleo è scomparso. "Non ti aspetteresti che un bambino di quattro anni porti con sé il sacco a pelo", ha detto.

 

Il racconto della mamma

La mamma di Cleo, Ellie Smith, e il suo compagno Jake Gliddon hanno affrontato i media martedì pomeriggio, quattro giorni dopo la scomparsa della bambina da un remoto campeggio nel nord dell'Australia occidentale. La signora Smith si è commossa in un'intervista emozionante mentre ricordava il momento in cui si è resa conto che sua figlia di quattro anni era scomparsa. «Cleo si è svegliata all'1:30 e ha chiesto un bicchiere d'acqua - ha raccontato -  È stata l'ultima volta che l'ho vista».

 

La signora Smith ha controllato l'altra figlia, Isla, che dormiva accanto a Cleo in un divisorio separato, prima di tornare a letto su un materasso gonfiabile accanto al signor Gliddon. Poche ore dopo si è svegliata con Isla che voleva una bottiglia e ha notato che la tenda era aperta. «Quando abbiamo superato il divisorio, sono andato nell'altra stanza e la cerniera era aperta", ha detto la signora Smith. Cleo se n'era andata»


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Ottobre 2021, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA