Lo zoo rimuove gli artigli ad una leonessa: «Così possono giocarci i bambini»

Lo zoo rimuove gli artigli ad una leonessa: «Così possono giocarci i bambini»

Le hanno strappato gli artigli dalle zampe per poter consentire ai bambini di avvicinarsi a lei: è accaduto in uno zoo a Rafah, al confine tra la Striscia di Gaza e l’Egitto, e la protagonista suo malgrado di questa vicenda è una leonessa, che sotto gli occhi di decine di visitatori (anche bambini appunto) è stata vittima di questa crudele pratica, messa a punto con delle pinze e senza anestesia, con un semplice tranquillante per evitare reazioni inconsulte da parte del felino.

Meteo, finiti gli assaggi di primavera: in arrivo gelo e neve, 10 gradi in meno al Sud

Le immagini dell’AFPN sono decisamente terribili: nelle foto si nota il terrore negli occhi della leonessa, sotto gli occhi di molti bambini che guardavano incuriositi, e che ora potranno avvicinarsi a lei senza pericoli. Oltre alla rimozione degli artigli, è stata messa anche una rete sul suo muso, per bloccarle le fauci.
 
 

«Stiamo cercando di ridurre la sua aggressività per fare in modo che possa essere amichevole con le persone», ha detto ai media il proprietario dello zoo di Rafah, Mohammed Jumaa. «Vogliamo portare sorrisi e felicità ai bambini - ha aggiunto il veterinario responsabile delle operazioni, Fayez Al-Haddad - il parco soffre di spese elevate e in questo modo aumenteremo il numero di visitatori». La giustificazione data dai responsabili dello zoo è semplice: si vuole portare uno svago ai bambini per farli distrarre dagli orrori della guerra. Ma gli animalisti come la penseranno?
Ultimo aggiornamento: 21:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA