Video

La scala diventa un torrente: la bomba d'acqua entra in ospedale

CITTADELLA Vento forte e tantissima pioggia per almeno mezz'ora, hanno flagellato Cittadella verso le 18 di giovedì. Una vera e propria bomba d'acqua come pochi ricordano, ha colpito la città murata e tutto sommato rispetto a quello che si temeva guardando il cielo nero e la potenza dell'acqua spinta dal vento, i danni sono limitati. Immancabile, a cielo rasserenato, un video ha cominciato a girare di cellulare in cellulare. Titolo: Pronto soccorso allagato. Si vede una cascata d'acqua scendere le scale, riconoscendo una zona della nuova piastra ospedaliera del nosocomio della città murata. C'è un tecnico del servizio di sicurezza intento al lavoro. Nulla a che fare però con il Pronto soccorso, mai allagato e sempre operativo. LA SPIEGAZIONE Essendo massiccia la quantità d'acqua che si riversava al suolo era impossibile lo smaltimento immediato del sistema di scolo di un cortile interno dell'ospedale. Il vento ha fatto il resto. L'acqua è entrata da una porta di emergenza invadendo il vano di una scala di emergenza, interdetta ai non operatori, giungendo poi nel sotterraneo dell'ospedale propagandosi in uno dei corridoi, sempre in un'area fuori dall'utilizzo del pubblico. Il personale ha provveduto nel più breve tempo possibile ad eseguire l'intervento senza interruzione dei servizi interni come pure danni. ROTONDA ALLAGATA Altra conseguenza della bomba d'acqua, la grande rotonda di Borgo Vicenza sotto il piano campagna, per alcune decine di minuti è diventata un grande catino. Due le vetture che si sono bloccate perchè l'acqua ha avuto difficoltà a defluire. Anche qui cessata la pioggia, l'acqua è stata via via riassorbita. Più lentamente solo nella bretella est verso il centro cittadino. Sul posto sono intervenute immediatamente due squadre dell'Associazione volontari della Protezione civile di Cittadella coordinate da Federico Bernardi. Presenti anche il sindaco Luca Pierobon e l'assessore alla Protezione civile Diego Galli. Il temporaneo parziale allagamento è stato appunto determinato dal grande volume d'acqua precipitato in breve tempo. I volontari hanno controllato anche il sottopassaggio di via Palladio dove le motopompe hanno agito correttamente. Nessun problema nemmeno in quello di via Europa. In Riva IV Novembre, un piccolo pioppo è stato spezzato da vento cadendo nella riva esterna dell'ellisse d'acqua. Zona nella quale non molto tempo fa un'altra pianta, molto più grande, si era spezzata. Michelangelo Cecchetto
Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre 2020, 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA