Twitter, arrivano le stories: ecco i fleets, ma scoppia la rivolta

Twitter, arrivano le stories: ecco i fleets, ma scoppia la rivolta

Anche Twitter cede al 'fascino' delle stories. Dopo quanto accaduto negli ultimi anni con WhatsApp, Instagram e Facebook, anche il social network dei 'cinguettii' ha deciso di lanciare, ma solo in fase di test e circoscritto ad una determinata area, i cosiddetti fleets, che hanno una funzione analoga alle stories.

Leggi anche > Social media 2019: in Italia è Youtube il più usato, boom di Tik Tok. Su Facebook spendiamo la maggior parte del nostro tempo



Al momento, i fleets sono disponibili in fase di test solo per gli utenti in Brasile. Si tratta di una piccola rivoluzione per Twitter, che tra i social network più popolari al mondo è quello che negli anni ha introdotto novità meno significative. A prima vista, i fleets sembrano assolutamente analoghi alle stories: hanno una durata di 24 ore, al termine delle quali si autocancellano. Ci sono però dei limiti: i fleets non possono essere ripubblicati, non consentono la risposta pubblica e non prevedono dei 'like'. L'unico modo per interagire con l'utente che li pubblica è inviare messaggi diretti. Lo riporta anche Wired.

Il layout è molto simile a quello di Instagram: sopra il feed principale c'è una barra in cui compaiono tutti i fleets dei profili seguiti, con l'immagine del profilo dei singoli utenti. Kayvon Beykpour, uno dei responsabili degli sviluppatori di Twitter, ha spiegato: «Ci sono molte somiglianze col formato tradizionale delle stories, che faranno sembrare i fleets familiari alle persone. Ci sono però anche differenze, volute per rendere l'esperienza più incentrata sulla condivisione dei pensieri».

La novità annunciata da Twitter, tuttavia, non sembra riscontrare il favore degli utenti. Tra gli hashtag in tendenza, infatti, è comparso #RIPTwitter. «Il vero pregio di Twitter era proprio l'assenza delle stories, come dobbiamo farvi capire che ci fanno schifo?» - il tenore generale dei tweet di 'protesta' - «Invece di proporre cose inutili e non gradite, perché non introducete la funzione che permette agli utenti di modificare i tweet?».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Marzo 2020, 15:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA