MotoGP Qatar, le pagelle: Bastianini bestiale, Quartararo impotente. Bagnaia disperato
di Daniele Petroselli

MotoGP Qatar, le pagelle: Bastianini bestiale, Quartararo impotente. Bagnaia disperato

A Losail, in Qatar, inizio da sogno per l'Italia che chiude con tre vittorie nelle tre classi del Motomondiale. Dopo Andrea Migno in Moto3 e Celestino Vietti in Moto2, trionfo per Enea Bastianini in MotoGP, al primo centro nella classe regina in carriera. A chiudere il podio Brad Binder e Pol Espargaro.

 

LE PAGELLE

BASTIANINI - voto 9: già verso al fine del 2021 si era visto qualcosa d'importante, ma un esordio così è da sogno. Prima fila e vittoria di prepotenza. Ha saputo gestire nelle prime fasi e uscire fuori alla distanza come un veterano, ammutolendo anche uno come Marquez. BESTIALE

P.ESPARGARO - voto 7: conduce la gara col piglio giusto, poi è costretto ad arrendersi alla forza di Bastianini ma anche a una Honda che ha faticato con le gomme morbide nel finale. Comunque un ottimo esprdio per la nuova moto della casa dell'Ala dorata. E anche per lo spagnolo. LOTTATORE

MARQUEZ - voto 6.5: chiude in quinta posizione, come migliore dei piloti che vogliono giocarsi il Mondiale. Non ha strafatto, quasi non fose lui alla guida. Ma questa nuova Honda merita più rispetto e lo ha capito subito lo spagnolo, che avrà ancora un po' da imparare prima di dare l'assalto alla vittoria. PACATO

QUARTARARO - voto 6: di più non può fare con una Yamaha decisamente dietro rispetto alla concorrenza. Certo èche così sarà davvero dura confermare il titolo. Ma il francese di sicuro non mollerà dacilmente. IMPOTENTE

MORBIDELLI - voto 5: l'italo-brasiliano ora è al 100% fisicamente, ma non è allo stesso livello la Yamaha M1. Tanta fatica a superare moto che vanno più veloci della sua e undicesima piazza che è il massimo che poteva ottenere. Davvero un inizio horror per lui e la casa di Iwata. IMBOTTIGLIATO

BAGNAIA - voto 4: ha faticato più del previsto in prova ma in FP4 sembrava aver ritrovato delle buone sensazioni. In gara però è andato tutto storto. Prima è rimasto imbottigliato a metà gruppo, poi dopo una buona rimonta la scivolata che ha mandato ko anche Martin. Peccato perché poteva e doveva essere lì davanti. DISPERATO

MILLER - voto 4: come gli capita troppo spesso, parte bene poi si perde. Stavolta praticamente subito, visto che prima va nelle retrovie e poi si ritira per noie elettroniche. la Ducati ufficiale fatica nel primo appuntamento iridato ma lui più di tutti. Si gioca il rinnovo con la Rossa in questi primi Gp, non è un inizio di quelli promettenti. SPENTO

DOVIZIOSO - voto 4: niente da fare. La M1 dell'ex team di Valentino Rossi è in caduta libera. La Yamaha fatica tremendamente e il forlivese è così indietro che fa male vederlo così. SCONSOLATO


Ultimo aggiornamento: Domenica 6 Marzo 2022, 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA