Live non è la D'Urso: Vittorio Sgarbi insulta pesantemente Barbara D'Urso «Esci di qua», choc in studio

di Ida Di Grazia
Live non è la D'Urso: Vittorio Sgarbi insulta pesantemente Barbara D'Urso «Esci di qua», choc in studio. «Ciao Vittorio, esci di qua. Ti prego di non insultare e di andare via. Tu non vieni in diretta a raccontare i fatti tuoi nella mia trasmissione, non puoi dire parolacce. Non fai ridere. Chiedi scusa».Un momento di divertimento si è trasformato in una lite furiosa tra Vittorio Sgarbi e Barbara D'Urso, con il critico d'arte che non vuole lasciare lo studio e ricopre di insulti pesanti la padrona di casa.

Leggi anche > Pietro Delle Piane si scusa con Barbara D'Urso: «Non volevo, mi stanno massacrando»



Puntata difficile a Live non è la D'Urso senza pubblico in studio per precauzione contro il Coronavirus. L'ultimo blocco doveva essere il più leggero dedicato alla Pupa e il secchione e si è trasformato, invece, in un momento davvero brutto di televisione. Andiamo con ordine. Tra gli sferati c'è Vittorio Sgarbi che mentre si parlava d'altro Sgarbi dice di aver ricevuto una telefonata in cui gli raccomandavano Stella Manente, la pupa nega, ma Sgarbi parte per la tangente, prima dice che la telefonata ricevuta era di Berlusconi, poi di Cairo e poi peggiora la situazione parlando di raccomandazioni anche per Barbara D'Urso «è una bella ragazza la d’urso». La padrona di casa inizialmente ci scherza su e si dissocia, quando poi però Sgarbi continua a ribattere sullo stesso punto si infuria: «Allora Vittorio finchè si scherza si scherza, ma poi quando si mette in causa me allora mi arrabbio». Sgarbi invece di fermarsi parte con gli insulti e dicendo parolacce: «Capra e incapace vai a fare in cu*o tu e la tua vita inutile», a questo punto Barbara non può più stare calma: «Vattene via non puoi stare nella mia trasmissione. Ti sei seduto e te l'ho fatta passare come una battuta, ma adesso basta. Ti prego di non insultare e di andare via. Tu non vieni in diretta a raccontare i fatti tuoi nella mia trasmissione, non puoi dire parolacce. Non fai ridere. Chiedi scusa». Per tutta risposta Sgarbi non si alza, anzi pretende che sia la D'Urso a dover andare via: «Vaffa***lo, hai rotto il ca**o! Vai via tu! Io non me ne vado Non ti devi permettere di fare delle prediche». Al rientro dalla pubblicità gli animi non si placano, Sgarbi fermo sulle suo posizioni e sulla poltrona vuole che sia la D'Urso a dover andarsene via, la padrona di casa risponde così: «Sei così cafone, faccio così allora resta lì e io ti ignoro».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Febbraio 2020, 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA