Live non è la D'Urso, lite in ascensore tra Moreno Merlo e Paola Caruso: «Vai a lavorare invece di sfruttare tuo figlio»
di Ida Di Grazia

Live non è la D'Urso, Moreno Merlo e Paola Caruso litigano in ascensore: «Vai a lavorare invece di sfruttare tuo figlio»

Live non è la D'Urso, lite in ascensore tra Moreno Merlo e Paola Caruso: «Vai a lavorare invece di sfruttare tuo figlio». Continuano i litigi tra i due ex tra accuse reciproche e dununce di violenze. L'ex Bonas e Merlo non se le mandano a dire, la D'Urso sperava in una riappacificazione.

Leggi anche > ​Barbara D'Urso radiata dall'Ordine dei giornalisti? La conduttrice asfalta Vessicchio: «Salutami a soreta»



Sembrava una favola, invece è tutt'altro. La storia d'amore tra Paola Caruso e Moreno Merlo è finita malissimo, tra accuse di sfruttamento e addirittura violenza domestica. La Caruso dice di essere stata picchiata, Moreno altrettanto con tanto di referto dell’ambulanza che parla di «aggressione da persona nota». I due si incontrano nell'ascensore di Live non è la D'Urso ma la situazione si scalda molto presto «E' incredibile, ti rendi conto che capitano tutte a te - dice Merlo -  ma poverina! Sei famosa perchè racconti i caz*i tuoi in televisione! Devi smetterla di mettere in mezzo le persone e usare tuo figlio. Tuo figlio lo devi proteggere, invece lo sfrutti, ti devi vergognare! Il tuo profilo è pieno di foto sue, ma no ti vergogni». «Io faccio televisione da 15 anni - replica la Caruso -  Tu sei uno sfigato e non toccare mio figlio, straccione pezzente! Tu stalkerizzavi il mio agente. Hai 4 denunce penali, dovrai lavorare tutta la vita per pagartele».  «Nella tua vita non hai mai lavorato - prosegue Moreno - tu devi ringraziare solo Barbara, le hai fatto il regalo di Natale? È l’unica che ti da lo stipendio. Vai a lavorare invece di diffamare le brave persone». I due escono dall'ascensore senza aver risulto nulla.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Dicembre 2019, 23:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA