Taormina Film festival: esordio di Cescon e Brühl, attori dietro la cinepresa. E Matilda De Angelis nell'opera prima di Nicolò Castelli
di Michela Greco

Taormina Film festival: esordio di Cescon e Brühl, attori dietro la cinepresa. E Matilda De Angelis nell'opera prima di Nicolò Castelli

Ci sono gli esordi alla regia di due attori di talento come Michela Cescon e il tedesco Daniel Brühl alla 67/a edizione del Taormina Film Festival, in programma dal 27 giugno al 3 luglio 2021 tra il Teatro Antico e il Palazzo dei Congressi con il debutto alla direzione artistica di un inedito trio composto da Alessandra De Luca, Federico Pontiggia e Francesco Alò.

 

Il concorso propone sei titoli tra opere prime e seconde, tra cui i due italiani Atlas di Niccolò Castelli con Matilda De Angelis e il film Netflix A Classic Horror Story di Roberto De Feo e Paolo Strippoli, e due opere firmate da registe: Fractal dell'iraniana Rezvan Pakpour e Honeymood dell'israeliana Talya Lavie.

 

Completano la lista Next Door, del già citato Brühl, black comedy thriller passata in concorso alla Berlinale, e il cinese Long Day di Yumo Luo. Fuori concorso c'è spazio per il cinema family con Peter Rabbit 2 e per il dramma post-apocalittico con La terra dei figli di Claudio Cupellini (in sala dal 1° luglio), basato sulla graphic novel di Gipi e interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino. Quest'ultima è anche protagonista di Occhi blu, opera prima di Cescon che omaggia il polar francese ma si muove nella Città Eterna, tra la Piramide e il Colosseo.

 

Anche la musica sarà celebrata a Taormina, con il film d'apertura Boys di Davide FerrarioMauro Pagani, autore della colonna sonora, ne suonerà sul palco i brani insieme agli attori Giovanni Storti e Giorgio Tirabassi - e con Summer of Soul di Questlove, documentario sulla "Black Woodstock", ovvero il concerto all’Harlem Cultural Festival del 1969 con B.B. King, Nina Simone e Stevie Wonder.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Giugno 2021, 08:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA