Roma Caput Disco, la dolce vita dei dj anni 80 da Fiorello a Jovanotti. Il docufilm da dietro la console di Corrado Rizza
di Claudio Fabretti

Roma Caput Disco, la dolce vita dei dj anni 80 da Fiorello a Jovanotti. Il docufilm da dietro la console di Corrado Rizza

«Roma di notte, di notte Roma». Non era solo un fortunato scioglilingua ad uso di un rap ante-litteram di Antonello Fassari, ma un vero must degli anni 80. Nel decennio glamour per eccellenza, infatti, la Capitale divenne davvero l’epicentro delle folli notti in discoteca, al ritmo martellante della dance, della italodisco e di altre svariate ramificazioni elettroniche. A raccontare gli anni ruggenti di Roma Caput Disco è ora l’omonimo documentario del dj Corrado Rizza, in uscita oggi. Il progetto, iniziato nel 2010, si ispira al libro “I Love The Nightlife”, scritto da Rizza insieme all’altro celebre dj romano Marco Trani, poi scomparso nel 2013. Dopo la morte dell’amico, Rizza ha lasciato il lavoro nel cassetto per tanto tempo, per completarlo ora, attraverso un docufilm che racconta la nascita delle discoteche a Roma, ma anche l’evoluzione della professione del disc jockey, che oggi ha raggiunto la sua massima visibilità, consacrando alcuni dj a livello di idolatrate popstar. 

 

La locandina di Roma caput disco


Dalla metà degli anni 60,  in piena Dolce Vita felliniana, dopo l’apertura del celebre Piper Club, in Via Tagliamento, Roma diviene la capitale del divertimento italiano. Negli anni 70 aprono discoteche leggendarie come il Jackie’O, il Mais e il Much More e  club gay, come l’Alibi e l’Easy Going. Gli 80’s sono stati invece gli anni dell’Histeria e  del Gilda, ma anche di molti altri club indimenticabili, come l’Open Gate e le Stelle.  
Il documentario ricorda anche che alcuni artisti italiani, oggi noti in vari settori, hanno iniziato la loro carriera facendo proprio il dj, come Renzo Arbore, Roberto D’Agostino, Jovanotti e Fiorello.

 

 

 

Attraverso interviste esclusive, filmati vintage, spezzoni di film e foto rarissime, il documentario mostra una Roma glamour ed edonista, frequentata dai personaggi della politica e del jet set internazionale, per una sorta di “seconda Dolce Vita”. La voce narrante del film è quella di Pino Insegno. Il documentario lanciato dal gruppo Facebook: Ventanni di Roma by Night si trova in noleggio/streaming sulla piattaforma digitale VIMEO e dovrebbe arrivare presto anche nelle sale.

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Settembre 2021, 09:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA