Mattia Torre e il David di Donatello postumo, il discorso commovente della figlia: «Bravo papà»

Mattia Torre e il David di Donatello postumo, il discorso commovente della figlia: «Bravo papà»

Commozione e standing ovation per Mattia Torre, a cui ieri è stato consegnato il David di Donatello postumo.  Emma Torre, la figlia, accompagnata dalla mamma Francesca, ha ritirato il premio vinto dal padre, prematuramente scomparso per la sceneggiatura del film "Figli". Nella platea del Teatro Delle Vittorie il protagonista del film e amico di Torre Valerio Mastandrea. 

Leggi anche > David di Donatello 2021: Ligabue pigliatutto con Elio Germano, Sophia Loren al settimo premio, sorpresa Zalone che batte Pausini   

 

A Mattia Torre il David di Donatello

«Complimenti a mio padre che ha vinto il premio. Dedico il premio al mio fratellino Nico che mi fa ammazzare dalle risate e a mia mamma che non si arrende mai. Questo film parla di famiglie sole e bambini che nascono, ringrazio le ostetriche e i medici che non fanno volare via le persone. Bravo papà», è il messaggio sul palco di Emma. Parole che hanno fatto subito il giro dei social. 

 

 

A Mattia Torre il David di Donatello

Mattia Torre è stato uno sceneggiatore, commediografo e regista italiano, noto per aver collaborato alla sceneggiatura, insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico, della serie televisiva Boris.  scomparso il 19 luglio 2019 all'età di 47 anni, dopo una lunga malattia.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio 2021, 10:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA