Nancy Brilli risponde su Leggo: «Niente paura della paura»
di Nancy Brilli

Nancy Brilli risponde su Leggo: «Niente paura della paura»

In effetti sarebbe vacanza. In effetti sarebbe finita la scuola. In effetti è proprio estate. In effetti non sembra. Pare invece un regno di mezzo, una condizione transitoria tendente a qualcosa che non appare chiaro. Lettere di gente in bilico, gente che chiede previsioni positive, gente che desidera ardentemente rassicurazioni. Il fatto è che non lo so. Io non lo so. Dove va il mondo, che succede. Sto, come gli altri, in attesa dell'evolversi degli eventi, mi hanno chiesto dimmi che andrà davvero tutto bene, dimmelo e basta, ma è una cosa che non posso, che vorrei sentirmi dire anch'io, ora, qui, seduta storta sul letto con la mia chiappa destra che è l'unica a dormire, ora, talmente tardi che è quasi presto del giorno dopo, e scrivo meno di un migliaio di battute omaggio destinate a persone che non so, ma che mi sanno, e che vorrei aiutare. Facciamo che vi stringo forte, così tanto forte da riattaccarvi alla voglia di vivere. Che tutti noi si possa stare controvento, saldi, gagliardi e tosti. La paura aiuta a concentrarsi, quindi niente paura della paura. E baci.
(brillisevuoi@leggo.it)
Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Luglio 2020, 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA