Nancy Brilli su Leggo: «Omnituttologi state alla larga»

Video

Sto passando un momento in cui si affollano alla mia porta, sia essa nella realtà pragmatica che in quella virtuale, omnituttologi di tosta razza. Mi risulta, questo, un malanno paradigmatico di siffatti malsani tempi. La medicina viene trattata a livello socialiero, e poco vale se uno non sia insigne scienziato.

 

Tutti, ci capiscono. Tutti, sanno il segreto, e soprattutto, lo dicono. Dal callo all'arteriosclerosi, dal gibbo al virus, classificazione, sintomi e diagnosi ormai sono più frequentati della formazione della nazionale calcistica. I meno pericolosi sono gli omnituttologi in proprio, che almeno se la cantano e se la suonano.

 

Quelli dannosi, quelli gravi, sono i generosi: coloro che consigliano, spiegano, suggeriscono e, se gli si è congiunti, obbligano. Martellano. Insistono. Grazie a loro, sarai magari crepato, ma guarito. Io ve lo dico: i generosi vanno stroncati subito, sul nascere, a freddo e senza ripensamenti. Risparmiatevi l'agonia. O quantomeno la rottura di zebedei.


(brillisevuoi@leggo.it)

 

Video

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Gennaio 2022, 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA