Marte, la Nasa pronta a far volare Ingenuity: a metà tra il drone e l'elicottero, ecco a cosa serve

Marte, la Nasa pronta a far volare Ingenuity: a metà tra il drone e l'elicottero, ecco a cosa serve

Si chiama Ingenuity, è un ibrido tra un drone e un elicottero ed è il prossimo strumento che la Nasa utilizzerà su Marte. Ha anche una caratteristica che lo rende assolutamente unico: un suo componente è ricavato dal primo aeroplano dei fratelli Wright, realizzato nel 1903.

 

Leggi anche > Meteorite precipita in Molise, ecco il paese colpito dal corpo celeste

 

Ingenuity rientra a tutti gli effetti nella missione di Perseverance e potrebbe compiere il primo volo su Marte a metà aprile, o comunque non prima di giovedì 8. Lo ha annunciato la Nasa in una conferenza stampa. Il velivolo, il primo progettato per volare su un altro pianeta, decollerà da una zona pianeggiante e libera di ostacoli che si trova vicina al rover, portando con sé un pezzo di tessuto originale del primo aeroplano dei fratelli Wright del 1903. Dopo aver raggiunto una quota di tre metri dal suolo marziano, Ingenuity volerà per circa 30 secondi e atterrerà di nuovo.

 

Ingenuity, che si trova ancora nel 'grembo' del rover Perseverance, è già stato liberato del suo scudo protettivo domenica scorsa, e nelle ultime ore ha ricevuto da Terra tutte le istruzioni necessarie al suo primo volo. Serviranno all'incirca due giorni per spostare il rover verso il sito prescelto per il tentativo. Quando sarà il momento, cominceranno le operazioni per il distacco e il dispiegamento del drone: ci vorranno circa quattro ore per farlo posare con le sue 'zampe' sul suolo marziano. A quel punto il rover Perseverance si sposterà delicatamente per lasciargli spazio e riprendere da lontano la scena del decollo, mentre Ingenuity si ricaricherà di energia solare e affronterà gli ultimi test in vista del decollo.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Marzo 2021, 14:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA