Covid, bollettino 30 novembre: oggi 12.764 contagi e 89 morti. Salgono le terapie intensive, tasso di positività all'1,8 %

Boom di tamponi molecolari e antigenici nelle ultime 24 ore: sono 719.972 secondo i dati del ministero della Salute

Video

Bollettino Covid di oggi, martedì 30 novembre 2021. Sono 12.764 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 7.975. Sono invece 89 le vittime in un giorno, in aumento rispetto a ieri, quando erano state 65. Sono 194.270 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, 4.627 in più nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 5.028.547, i morti 133.828. I dimessi e i guariti sono invece 4.700.449, con un incremento di 8.041 rispetto a ieri. 

Boom di tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia: sono 719.972 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 276.000. Di conseguenza il tasso di positività è all'1,8 %, in calo rispetto al 2,9% di ieri. Sono invece 683 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 14 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 64. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 5.227, ovvero 92 in più rispetto a ieri.

 

Covid, in Francia oggi 47mila nuovi contagi: «La situazione si sta aggravando». Omicron, 44 casi in Europa

 

Lombardia

Sono 2.223 i nuovi positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in provincia di Milano. Secondo i dati diffusi dalla Regione Lombardia, i tamponi effettuati sono stati 163.960, con un indice di positività dell'1,3%. I morti sono stati 15, per un totale dall'inizio della pandemia di 34.372. Negli ospedali della regione sono ricoverati 848 pazienti, 31 in più di ieri e in terapia intensiva 103, quattro in più

Emilia-Romagna

Sono ancora più di mille (1.086) i nuovi casi di positività al Coronavirus individuati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore sulla base di oltre 38mila tamponi. Si contano ancora dieci morti, fra i quali una donna di 57 anni a Reggio Emilia. Crescono i casi attivi, ormai stabilmente sopra i 20mila, come pure i pazienti. In terapia intensiva i ricoverati sono 75 (sei in più di ieri) cifra che si avvicina alla soglia critica del 10% di occupazione, mentre sono 685 (+28) quelli negli altri reparti Covid. Circa la metà dei nuovi positivi (516) sono asintomatici, individuati soprattutto attraverso il contact tracing. Oltre alla 57enne reggiana si contano tre vittime in provincia di Bologna (un uomo di 93 anni e due donne di 84 e 94 anni), tre in quella di Ferrara (tre donne di 83, 90 e 93 anni), due a Piacenza (due uomini di 86 e 92 anni) e un uomo di 79 anni in provincia di Forlì-Cesena. In termini assoluti, la provincia di Bologna è quella con il numero più alto di contagi (360, 37 dei quali nell'Imolese), seguita da Modena (158) e Rimini (152).

Lazio 

Nel Lazio su 17.628 tamponi molecolari e 35.398 antigenici per un totale di 53.026 test, si registrano oggi 1.253 nuovi casi positivi al Covid-19 (più 132 rispetto a ieri), con 611 contagi a Roma. Inoltre, si registrano 10 decessi (più 5 rispetto a ieri) e 751 guariti. Per quanto riguarda l'occupazione dei posti letto negli ospedali, i ricoverati sono 708 (meno 27 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive restano stabili a 97. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio reso noto al termine della task force regionale dei direttori generali delle Asl, Aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, che si tiene in videoconferenza con l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato. «Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,3 per cento - spiega l'assessore -. La stima del valore Rt è in riduzione, poco sopra a 1. Abbiamo ripreso il livello massimo dei sequenziamenti per andare a intercettare la presenza delle varianti». In raffronto con il 30 Novembre 2020, si registrano meno 19 decessi, meno 336 casi positivi, meno 2.676 ricoverati in area medica, meno 253 ricoverati in terapia intensiva e meno 67.523 in isolamento domiciliare.

Sardegna 

In Sardegna si registrano oggi 87 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 2.378 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9.073 tamponi. Lo comunica la Regione Sardegna. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 13 ( 3 in meno rispetto a ieri ).I pazienti ricoverati in area medica sono 71 ( 4 in più rispetto a ieri ). 2.626 sono i casi di isolamento domiciliare ( 6 in più rispetto a ieri).Si registra il decesso di due persone in provincia di Sassari.

 

 

Calabria

Nuovo aumento di ricoveri ospedalieri da Covid 19 in Calabria. Dopo i 7 di ieri - nel saldo tra dimissioni e ingressi - sono 5, nelle ultime 24 ore, i nuovi degenti in area medica con il totale che sale a 129, cifra che pone la regione vicina alla soglia critica del 15% di occupazione dei posti letto, visto che ieri la percentuale era già del 13%. Lieve aumento, di una unità, anche nei ricoveri in terapia intensiva (17). Tre le vittime con il totale che arriva a 1.499. I nuovi contagi sono 285 (ieri 146) ma con ben 5.000 tamponi in più (7.348 quelli processati, il numero più alto raggiunto finora), il che porta il tasso di positività a scendere dal 5,75 al 3,88%. I casi attivi sono 4.414 (+135), gli isolati a domicilio 4.268 (+129) ed i nuovi guariti 147. Ad oggi i tamponi fatti sono stati 1.433.031 con 92.936 positivi. I dati sono comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria.

Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Catanzaro: casi attivi 329 (17 in reparto, 8 in terapia intensiva, 304 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.830 (11.664 guariti, 166 deceduti). Cosenza: casi attivi 1.642 (56 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.580 in isolamento domiciliare); casi chiusi 27.945 (27.267 guariti, 678 deceduti). Crotone: casi attivi 162 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 159 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.911 (8.792 guariti, 119 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.759 (43 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.713 in isolamento domiciliare); casi chiusi 31.311 (30.891 guariti, 420 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 387 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 378 in isolamento domiciliare); casi chiusi 7.155 (7.049 guariti, 106 deceduti).

Abruzzo 

Alla luce dei dati odierni, in Abruzzo torna al 5% (-1%) il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva, mentre quello relativo all'area non critica è fermo all'8%, a fronte di soglie di allarme rispettivamente del 10 e del 15%. L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, invece, sale e arriva a 107. A livello territoriale, i numeri più alti continuano ad essere quelli del Teramano, dove l'incidenza è a 149. Segue il Chietino, fino a pochi giorni fa territorio con i numeri più bassi: l'incidenza dei contagi ora è a 107. Poi ci sono il Pescarese, con 105, e l'Aquilano, con 57. 

Video

Marche 

Cresce ancora il numero di ricoveri per Covid-19 nelle Marche e arriva a 110 (+3); nell'ultima giornata non si registrano altri decessi correlati alla pandemia con il totale che resta a 3.152. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. In un giorno registrati 416 contagi con un'incidenza che sale a 187,70 (ieri 177,56) ogni 100mila abitanti. Ci sono attualmente 24 degenti in Terapia intensiva (invariati), di cui uno in Pediatria ad Ancona, 28 in Semintensiva e 58 in reparti non intensivi di cui quattro in Pediatria; i dimessi in un giorno sono sei. Gli ospiti di strutture territoriali sono 96 mentre le persone in osservazione nei pronto soccorso sono 17. Scendono il totale di positivi (isolati più ricoverati) a 5.050 (+3) e delle quarantene per contatto con contagiati 9.309 (-94). I guariti/dimessi sono 115.657 (+410). 

Trentino

Si registra un nuovo decesso per Covid in Trentino. Si tratta di un uomo di 80 anni non vaccinato. I nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono 199: 71 rilevati dai tamponi molecolari (su 956 test effettuati) e 128 dagli antigenici (su 11.670 test effettuati). I tamponi molecolari confermano 76 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Lo riporta il bollettino giornaliero dell'azienda per i servizi sanitari della Provincia di Trento. I pazienti ricoverati sono 52, uno in meno di ieri, in ragione dei quattro nuovi ricoveri a fronte delle cinque dimissioni. I pazienti in terapia intensiva sono invece otto, uno in più di ieri. Per quanto riguarda i nuovi positivi, la maggior parte (129) sono asintomatici, mentre per quanto riguarda le fasce d'età i casi più numerosi (67) si registrano nella fascia 40-59 anni. Le vaccinazioni sono a 840.024 dosi somministrate, di cui 376.706 seconde dosi e 43.622 terze dosi. La fascia d'età 20-49 anni è quella con il maggior numero di vaccinati con almeno una dose (170.715), seguono poi i 50-59enni (75.612) e i 60-69enni (61.637).

 

 

Campania 

Sono 886 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall'analisi di 35.331 test, 5 i nuovi decessi (di cui 4 nelle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri). In Campania sono 23 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva e 321 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Piemonte 

Piemonte vicino ai mille nuovi casi di Covid in un solo giorno: con l'esito di 65.672 tamponi diagnostici (di cui 51.202 antigenici), sono 972 i casi accertati, con una quota di asintomatici del 58,5%. Lieve l'incremento dei ricoverati: + 1 in terapia intensiva, dove il totale è ora di 35, negli altri reparti + 4 e numero complessivo a 383. Il tasso di positività è dell'1,6%. Tre i decessi, nessuno relativo a oggi, oltre 10 mila le persone in isolamento domiciliare, 10.042; i nuovi guariti sono 492. Dall'inizio della pandemia in Piemonte si sono avuti 403.316 casi positivi, 11.889 vittime e 380,967 guarigioni. Tutti i dati sono stati diffusi dall'Unità di crisi della Regione. 

Liguria

Sono 386 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 4.908 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 15.021 tamponi antigenici rapidi. Secondo quanto riportato dall'ultimo bollettino diffuso dalla Regione, in ospedale ci sono 169 ricoverati, 9 in più di ieri. Di questi, 20 sono in terapia intensiva: 17 di loro sono non vaccinati. Si registrano tre nuovi decessi: le vittime da inizio emergenza salgono dunque a 4.465.

Valle d'Aosta 

Nessun decesso e 89 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d'Aosta che portano il totale delle persone contagiate da inizio emergenza a 13.193.i casi positivi attuali sono 676 di cui 654 in isolamento domiciliare, 21 ricoverati in ospedale uno in terapia intensiva.i guariti complessivi sono 12.038, +41 rispetto a ieri. I casi finora testati sono 97.460, i tamponi effettuati 286.821. Da inizio epidemia i decessi delle persone risultate positive al Covid in Valle d'Aosta sono 479.

Sicilia 

Sono complessivamente 545, su 32.398 tamponi processati, i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Nell'Isola gli attuali positivi salgono a quota 12.545. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 200, mentre degli 8 decessi riportati oggi (7.205 dall'inizio dell'emergenza pandemica) uno è avvenuto oggi, 3 ieri, mentre gli altri si riferiscono tutti ai giorni precedenti.  Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 308, mentre si trovano in terapia intensiva 43 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 96 a Palermo, 215 a Catania, 12 a Messina, 53 a Ragusa, 58 a Trapani, 28 a Siracusa, 32 a Caltanissetta, 33 ad Agrigento e 18 a Enna.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Novembre 2021, 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA