di Marco Esposito
Cosa resterà degli anni 80 cantava Raf. Cosa resterà

di Marco Esposito
Cosa resterà degli anni 80 cantava Raf. Cosa resterà

di Marco Esposito
Cosa resterà degli anni 80 cantava Raf. Cosa resterà - invece - di quest'estate 2019? Le canzoni che hanno fatto da sottofondo alle nostre vacanze, l'addio a Carlo Delle Piane e Nadia Toffa, la tragica morte del vicebrigaridere Mario Cerciello Rega e, soprattutto, la crisi più pazza della storia della politica italiana.
SALTA IL GOVERNO
Molti italiani sono andati in vacanza con un governo M5S-Lega e sono tornati in ufficio con un nuovo esecutivo composto da grillini e Partito Democratico. Impensabile solo venti giorni fa. È successo tutto in tre settimane, con Matteo Salvini che ha staccato la spina al governo gialloverde dalla spiaggia del Papeete e Matteo Renzi e Beppe Grillo pronti a prendere la palla al balzo e a dare vita a un'alleanza tra M5S e PD. E così - inaspettato come un temporale estivo - è nato il Conte 2, con Luigi Di Maio che ha rinunciato al ruolo di vicepremier e il Pd pronto ad accettare Conte come Presidente del Consiglio per far partire il nuovo esecutivo. I prossimi mesi diranno se è amore vero o solo una scappatella estiva di pura convenienza.
CHOC A ROMA: UCCISO UN CARABINIERE
Lo hanno ucciso con undici coltellate. Lo hanno strappato alla vita in soli 32 secondi. Era la notte tra giovedì 25 e venerdì 26 luglio quando il carabiniere Mario Cerciello Rega è stato barbaramente ucciso a Roma, nel quartiere Prati, da due cittadini statunitensi, in circostanze che - ad oltre un mese dalla morte del vicebrigadiere - non sono ancora del tutto chiare. Ad accoltellare il carabiniere di origine campane, sposato da poco più di un mese con Rosa Maria, è stato Finnegan Lee Elder, insieme a lui c'era l'amico Gabriel Natale Hjorth. E proprio la foto di Natale Hjorth bendato e ammanettato in attesa di essere interrogato scattata da un carabiniere e diventata pubblica ha fatto il giro del mondo, sollevando una marea di polemiche. Un'immagine dalla quale l'Arma dei Carabinieri ha preso subito le distanze, con un comunicato durissimo, e con un'indagine interna che avrebbe già individuato l'autore dello scatto incriminato.
GIMONDI, L'ULTIMO SPRINT
L'estate 2019 sarà ricordata anche per la morte del più forte ciclista italiano, dopo Fausto Coppi. Stiamo parlando di Felice Gimondi che il 16 agosto scorso è stato colpito da un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos. Gimondi è uno dei pochi ciclisti ad aver vinto tutti i grandi giri Tour de France, Giro d'Italia e Vuelta entrando nel cuore della gente per il suo indomito coraggio nell'affrontare il suo avversario storico: il cannibale Eddy Merckx.

Lunedì 9 Settembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA