Claudia Faggioni
Non ci sarà il pubblico, ma il cielo è sempre più

Claudia Faggioni
Non ci sarà il pubblico, ma il cielo è sempre più

Claudia Faggioni
Non ci sarà il pubblico, ma il cielo è sempre più azzurro al Foro Italico. Ben tre italiani hanno staccato un pass per gli ottavi di finale, ed è già assicurato - grazie a un derby - anche un posto nei quarti. Esordio senza grossi patemi per Matteo Berrettini, che ha chiuso con un 7-5 6-2 la sfida contro l'argentino Coria. «All'inizio ero un po' disorientato, il Centrale vuoto è stato difficile da digerire», ha ammesso il romano, ma a giudicare dai risultati l'assenza del tifo ha anche mostrato qualche risvolto positivo. «È vero che il pubblico aiuta molto, però mette anche un po' di pressione» ha aggiunto Matteo, che ora troverà il marchigiano Stefano Travaglia, vincente sul croato Coric (n.26 del mondo).
Splendido successo anche per Jannik Sinner, capace di imporsi (6-1 6-7(9) 6-2) in un'emozionante sfida contro il greco numero 6 del ranking Tsitsipas, che lo scorso anno lo aveva battuto proprio al secondo turno qui a Roma.
Non è riuscita l'impresa, invece, a Salvatore Caruso, nella missione impossibile contro Novak Djokovic. Fuori anche Marco Cecchinato e Jasmine Paolini, unica azzurra rimasta in gara tra le donne, battuta dalla numero 1 Halep. Oggi in campo Fognini, Sonego e Musetti.
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA