Greta Posca
Ieri intensa mattinata milanese per il presidente della Repubblica

Greta Posca
Ieri intensa mattinata milanese per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella arrivato per una visita fast all'insegna dello studio e del turismo, prima all'università Statale e poi all'aeroporto di Linate.
Il presidente in Statale ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2020/2021. Ad accoglierlo il rettore Elio Franzini, il ministro dell'Università Cristina Messa, il sindaco Giuseppe Sala, il presidente regionale Attilio Fontana. Prima di tutto Mattarella ha incontrato tre studenti e ricercatori, poi ha partecipato alla cerimonia, con presenze ridotte ma seguita a distanza da docenti e universitari. Nel suo discorso, Mattarella ha sottolineato che per l'uscita dalla pandemia «siamo sulla buona strada, ma non ancora al traguardo». Questo periodo è stato di «stress straordinario» per l'Italia, però, il nostro Paese «non è stato né inerte né passivo». E ancora: «In questa stagione è emerso il valore della scienza e della ricerca. Non saremo mai abbastanza grati al mondo della scienza per la velocità e l'impegno con cui hanno consegnato all'umanità gli strumenti per sconfiggere la pandemia».
Sergio Mattarella si è poi spostato a Linate per l'apertura del nuovo terminal per gli imbarchi. Qui ad accogliere il capo dello Stato i vertici della Sea, la società che gestisce i servizi dell'aeroporto, con l'amministratore delegato Armando Brunini e la presidente Michaela Castelli. «L'Italia ha reagito con saggezza anche coltivando le ragioni della resilienza e pensando al futuro post pandemia», ha spiegato. «Questo aeroporto ne è un esempio e dimostrazione. Alla base «una scelta coraggiosa da parte della Sea: quella di continuare e completare il progetto e i lavori iniziati due anni fa». Adesso occorre, ha concluso il presidente, «sorreggere e incentivare la ripresa del trasporto aereo, dei trasporti in generale e del turismo».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Giugno 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA