Giulia Salemi
Musiche dal mondo teatro dalle realtà locali, in due cornici

Giulia Salemi
Musiche dal mondo teatro dalle realtà locali, in due cornici suggestive, da un lato Palazzo Reale, dall'altro il Monte di Varallo a Varese.
A Milano torna l'Ethno Music Festival nel cortile di Palazzo Reale. I quattro concerti (il primo giovedì e poi ogni giovedì del mese) si svolgeranno, grazie alla collaborazione con Anteo, prima della proiezione dei film previsti nel cortile. L'apertura sarà domani con Arsene Duevi cantante, etnomusicologo, polistrumentista e sciamano musicale, ex direttore del coro della Cattedrale di Lomé, in Togo, che vive in Italia dal 2002. Poi toccherà ai Phase Duo il 16 luglio; e a Mohamadou Kouatè, in arte Dudù, griot dell'Africa Occidentale in Italia dal 1988. Si finisce il 30 con Maria Mazzotta, ex voce del Canzoniere Grecanico Salentino.
Se invece si vuole respirare l'infinito, il luogo magico è il Sacro Monte di Varallo, patrimonio Unesco, a Varese, dove fino al 30 luglio è di scena il festival Tra sacro e Sacro Monte. In un luogo emozionante (la collina che domina Varese dove 14 cappelle raccontano la Via Crucis) si tengono sei spettacoli tra musica locale e talenti territoriali, anche causa coronavirus. Giovedì tocca a Orazion de na striga in dialetto veneto di Romano Pascutto, messo in scena dal Karakorum Teatro. Tutti gli spettacoli sono gratuiti su prenotazione trasacroesacromonte.it.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Luglio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA