Roma e tredici gialli irrisolti: la Città Eterna si tinge di nero nel libro di Fabrizio Peronaci
di Nico Riva

Roma e tredici gialli irrisolti: la Città Eterna si tinge di nero nel libro di Fabrizio Peronaci

La Città Eterna, teatro negli anni ‘90 di delitti che ugualmente sembrano non aver mai fine. Fabrizio Peronaci, penna precisa del “Corriere della Sera”, nel suo “Morte di un detective a Ostiense” cerca di invertire la tendenza, rispolverando 13 cold case (casi freddi) rimasti insoluti: dal giudice Adinolfi, svanito nel ‘94, al benzinaio Tonino, ucciso con un colpo al cuore.

Leggi anche > Omicidio Cesaroni, chi ha ucciso Simonetta dopo 29 anni resta ancora senza nome

Il lettore è coinvolto tramite foto, testimonianze, vecchi quesiti e nuovi elementi. Lo scopo è infatti duplice: non solo manifestare vicinanza alle vittime di casi incompiuti, ma offrire un contributo, nella speranza che serva a svelare alcuni misteri. Un testo per appassionati del giallo ma soprattutto per chi condivide, con l’autore, un forte desiderio di giustizia.


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Febbraio 2020, 08:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA