Videocittà, il festival delle visioni riapre il Giardino delle Cascate dell'Eur dopo 60 anni. Rutelli: «Il nostro omaggio a Morricone»

Video
di Stefania Cigarini
Il più visionario di tutti - trattandosi del festival della visione Videocittà 2020 - è stato Ennio Morricone, il geniale Maestro scomparso il 6 luglio. Francesco Rutelli, ideatore dell'evento (presentato il 16 settembre 2020 alla Casa del Cinema di Roma) e presidente Anica, l'ha ricordato con affetto e commozione, perché Videocittà si svolgerà proprio sotto casa sua e gli dedicherà una serata evento. Il compositore premio Oscar abitava in un attico di fronte al monumentale  Giardino delle Cascate dell'Eur, luogo meraviglio e a lungo dimenticato, che ora riapre al pubblico per il Festival e grazie allo sforzo di Eur Spa

«L'ultima volta che andai a trovarlo, poco più di un anno fa - ricorda Rutelli - il Maestro mi mostrò orgoglioso del panorama a 360 gradi che si godeva dalla sua abitazione. Fino al mare, la cui vista amava tanto». Per questo, una serata del Festival, il 27 settembre 2020 sarà dedicata ad Ennio Morricone, alle sue partiture visionarie rielaborate in collaborazione con il conservatorio di Santa Cecilia ed eseguite da un Ensamble di musicisti accompagnato da uno spettacolo di proiezioni ed immagini a cura degli artisti visivi Quiet Ensamble.
 
 

Videocittà 2020, terza edizione del festival della visione diretto da Francesco Dobrovich, è dedicato alla lotta contro ogni forma di violenza e a favore della parità di genere con un programma che arriverà fino a gennaio 2021. Prima tappa dal 25 al 27 settembre 2020 nel monumentale Giardino delle Cascate dell’Eur. Poi la kermesse vivrà anche sul web.

IL PROGRAMMA

Venerdì 25 settembre 2020Sevda Alizadeh, in arte Sevdaliza, artista iraniana tra le più acclamate nell’ultimo decennio sarà protagonista del programma presentato da Eur Spa e visibile gratuitamente dal Teatro Verde. Da qui prende avvio il nuovo format di Videocittà “Beauty”, programma di installazioni di light design e show di contaminazione per la valorizzazione del patrimonio architettonico.  La performance di Sevdaliza sarà accompagnata da uno show visivo curato dai Quiet Ensemble, che animeranno nella tre giorni il Giardino delle Cascate con Invisibili Orchestre, un’installazione audio visuale site specific per valorizzare il rinnovato Giardino progettato da Raffaele de Vico.

Una seconda parte  sarà illustrata all’interno del Giardino delle Cascate, con ingresso dalla Passeggiata del Giappone. Alle 21 sarà presentato il format “Awards”, primo premio italiano dedicato ai migliori “content creators” divisi in sei categorie (Istanti Distanti; Programma in Streaming; Evento Live; Social Content, Video Musicale; Millennial). A conclusione della serata, l’attrice e musicista Margherita Vicario inaugurerà “RGB Live”, il format dedicato alle performance live e alla contaminazione tra musica, arti performative e immagini in movimento.

Sabato 26 settembre 2020 - Doppio appuntamento con RGB Live, con i Tre allegri ragazzi morti, pilastri della scena punk rock alternativa italiana, e dell’etichetta discografica milanese Asian Fake, che porterà sul palco di Videocittà con tre dei suoi artisti più noti: Coma Cose, Venerus e Frenetik&Orang3.
In programma anche la presentazione e premiazione dei 5 progetti vincitori di “Animiamoci”, il contest di giovani autori per la realizzazione di corti d’animazione sulle emozioni, le sfide e gli ostacoli di oggi nel periodo del lockdown verso una nuova ripartenza.

Alle 21 sarà presentato in esclusiva per Videocittà la versione in virtual reality dello short film “Revenge Room”, evento ideato e organizzato da Manuela Cacciamani,  che tratta il difficile tema del revenge porn. Il
cortometraggio è interpretato da Eleonora Gaggero, Luca Chikovani e Manuela Morabito, con Violante
Placido
, la partecipazione di Alessio Boni e la colonna sonora di Baby K.  Cacciamani condurrà poi due talk in tema: alle 21,30, con  Gennaro Coppola,  Alberto Luna, Violante Placido; il secondo talk
vedrà confrontarsi Ema Stokholma e le attrici Andrea Delogu, Violante Placido ed Eleonora Gaggero. Seguirà la proiezione della versione lineare e la visione in virtual reality.

Domenica 27 settembre 2020 - Il Giardino delle Cascate, con ingresso dalla Passeggiata del Giappone, alle ore 16:30, verrà proiettato “Riscriviamo il Futuro” il videoclip realizzato da Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, per raccontare il vissuto delle persone con Sclerosi Multipla. L’opera è realizzata in collaborazione con il cantautore Marco Guazzone – autore e interprete del brano che fa da colonna sonora al progetto - e con la Scuola di Danza del Balletto di Roma diretta da Paola Iorio. Seguirà
un talk, condotto da Manuela Cacciamani.

Alle 20, visibile dal Teatro Verde e in collaborazione con il Conservatorio Santa Cecilia, il tributo
a Ennio Morricone.

La rassegna proseguirà a dicembre con un ricco programma di appuntamenti attualmente in corso di definizione per poi approdare a gennaio sul web: trasformando il Festival in una piattaforma editoriale i cui contenuti, presentati durante la manifestazione, saranno oggetto di una programmazione sul nuovo canale Youtube di Videocittà che animerà la rete per tutto il 2021. Nuovi format con contenuti esclusivi e originali consolideranno l’immagine del Festival a livello nazionale ed internazionale.

Videocittà 2020, presentata da Eur Spa, con Eni Main Partner ha il sostegno di Unione Europea, Repubblica
Italiana, Regione Lazio e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, in collaborazione con l’Assessorato alla
Crescita Culturale di Roma Capitale e ANICA. Media Partner del Festival è Rai.

IL GIARDINO DELLE CASCATE ALL'EUR

Con Videocittà 2020 riaprono integralmente alla città - a seguito di un importante opera di restauro condotta da Eur Spa - gli splendidi 4,5 ettari (45795 mq), dell’area monumentale delle cascate all’interno del Parco Centrale del Lago dell’Eur. La riapertura avviene a quasi 60 anni dall'ultimo riordino ad opera del grande architetto paesaggista Raffaele de Vico che riprese l'opera iniziata per l'Esposizione Universale di Roma del 1942.

L'impianto del “Giardino della Cascate” decisamente classico nella sua simmetria, si caratterizza per la
successione di piani e cascate digradanti verso il bacino del lago che partono dalla collina dominata dal
Palazzo dello Sport di Nervi e Piacentini. I materiali e le forme naturali vanno dall'uso di basolati e blocchi di cappellaccio di travertino a quello di specie arboree come il Quercus Ilex, il Pinus Pinea, l'Eucaliptus, il Laurus Nobilis e il Phormium.

«Il Giardino delle Cascate è un luogo suggestivo che, a seguito di un importante restauro monumentale da parte della proprietà Eur Spa, che lo ha dotato anche di un avanguardistico impianto di illuminazione, sarà riaperto integralmente e riconsegnato alla Città dopo quasi 60 anni – dice Alberto Sasso, Presidente di Eur Spa - con la possibilità di ospitare anche eventi culturali di peso.” L’obiettivo è quello di creare una forte connessione con il passato per un’apertura verso la modernità propria dell’EUR, da sempre simbolo di rigenerazione, innovazione e internazionalità, che intende affermarsi come un quartiere contemporaneo e un nuovo polo culturale per la Capitale>.
 
Video

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 09:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA