Roma, l'attore comico Uccio De Santis: "Immagino i sorrisi anche sotto le mascherine, il teatro è vita"

Roma, l'attore comico Uccio De Santis: "Immagino i sorrisi anche sotto le mascherine, il teatro è vita"

di Mario Fabbroni

Ha più di due milioni di follower sul web e decine di milioni di visualizzazioni sul suo canale YouTube, eppure non sta nella pelle per quelle 5 serate di spettacolo (dal 24 al 28 novembre, Teatro Olimpico) che porteranno Uccio De Santis a stretto contatto («ma distanziato e sempre con le mascherine, mi raccomando...») con il pubblico romano. Lo spettacolo - insieme agli storici compagni di cabaret e del programma Mudù, Antonella Genga e Umberto Sardella) è intitolato “Stasera con Uccio. Vi racconto il mio Mudù”: un mix esplosivo di monologhi ma anche un viaggio attraverso gag irresistibili e racconti di vita vissuta.
Il palco live, dopo tanta attività social, che sensazioni offre?

«Bellissime. Specie quando prenderò qualcuno tra il pubblico per fare una ventina di minuti di gag assolutamente imprevedibili, serata dopo serata». 
Eppure la popolarità garantita dai social non ha eguali...
«Vero. Però gli attori hanno bisogno del pubblico. Già pregusto i momenti di “puro teatro” con Antonella e Umberto: faremo le “ scene da un matrimonio” appena celebrato e poi quelle dopo 10 e poi 20 anni».
Cosa manca agli spettacoli dal vivo? 
«Spero che si facciano con sempre maggiore sicurezza. Sono pronto al la terza dose di vaccino, vorrei essere d’esempio. Cosa manca? Di vedere il sorriso della gente in platea, con le mascherine non si può. Ma li sentiamo, c’è tanta voglia di ridere e stare bene». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Novembre 2021, 20:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA