Roma. Scivoli, altalene, erba tagliata: ma il parco giochi curato dai cittadini viene chiuso perché mai collaudato. Rischia pure "Parco Totti"

Scivoli, altalene, erba tagliata: ma il parco giochi curato dai cittadini viene chiuso perché mai collaudato. Rischia pure "Parco Totti"

di Lorena Loiacono

Scivoli, altalene e percorsi attrezzati: c’è tutto, nell’area giochi di via Caterina Troiani, per far divertire i bambini. Il parco è pronto da tempo, le famiglie della zona se ne prendono cura ripulendolo quando necessario e tagliando l’erba quando diventa troppo alta. Quel parco rientra nel piano di riqualificazione delle aree verdi del Torrino ma, dieci giorni fa, è stato chiuso. Inaccessibile ai grandi e ai bambini. Sulla rete di recinzione è apparso il cartello “area di cantiere, accesso vietato ai non addetti”. Un fulmine a ciel sereno per tutti coloro che, tra quei giochi, trascorrevano il pomeriggio. Ci sono panchine e giochi: tutti arredi nuovi, in ordine, e puliti. Il problema di quell’area giochi è tutto il parco che le sta dietro: si tratta della grande area verde che collega Torrino nord e Mostacciano, interessa qualcosa come 25mila residenti. Doveva essere riqualificata ma resta ancora un enorme prato, fuori controllo. Ed è lo stesso parco che confina con l’istituto scolastico Santa Chiara di via Troiani dove, la scorsa settimana, è stata violentata una donna nei locali della mensa. 


La chiusura del parco giochi è avvenuta qualche giorno prima rispetto a quella terribile mattinata. I residenti ora chiedono una messa in sicurezza definitiva ed il relativo collaudo per i giochi dei bambini di cui si sono sempre presi cura e per i quali, ora, vedono negarsi l’accesso. Visto che di fatto quel parco è così ordinato proprio grazie a chi lo frequenta. Ma ora chiedono anche di riqualificare tutta l’area: «Esiste già un progetto da attuare - spiegano alcune famiglie fuori dal recinto serrato - invece ora questa area sembra essere già diventata zona franca». Stando al cartello apposto fuori dallo spazio giochi, si legge che i lavori sarebbero dovuti iniziare nel 2016. Ma per l’area verde nulla è stato fatto. È arrivata solo una rete, adesso, a sbarrare l’accesso. 

E lo stesso potrebbe accadere ad un parco poco più in là, a circa 500 metri, conosciuto in zona come “parco Totti” per la sua vicinanza alla casa di Francesco Totti: è curato e in ordine, ha i giochi per i bambini e un campetto per allenarsi oltre ad una pista ciclabile che collega il Torrino al centro di Roma. Se dovesse essere chiuso, come accaduto al parco giochi di via Troiani in attesa di collaudo, i bambini del quadrante resterebbero senza spazi all’aria aperta.


Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Maggio 2021, 11:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA