Morto Angelo Conti detto «Sigaro», lo storico frontman della Banda Bassotti

Morto Angelo Conti detto «Sigaro», lo storico frontman della Banda Bassotti

Morto Angelo Conti, detto «Sigaro», chitarrista e frontman della banda Bassotti. Il decesso è avvenuto dopo una breve malattia. Aveva 62 anni ed era originario di Roma dove era nato nel 1952 e dove si è spento. I suoi compagni, per ricordarlo, hanno postato un'immagine sul profilo Facebook del gruppo: «Chi lotta non sarà mai schiavo. Ciao Sigaro». Domani dalle 8 alle 11 sarà allestita la camera Ardente al Gemelli. Poi alle ore 12:30 l'ultimo saluto al Tempio Egizio al Cimitero Monumentale al Verano.



La Banda Bassotti è stata una delle storiche formazioni di combat rock romane. Angelo Conti alla chitarra, con il cantante Gianpaolo 'Picchiò Picchiami e David Cacchione sono stati i due fondatori, avevano creato il gruppo durante la pause di lavoro in cantiere, dove i membri della futura band facevano i manovali. Ad accomunarli ulteriormente la militanza politica. Il loro sound era ruvido e contaminato, come si usava in quegli anni, con un mix di influenze che andava dai Clash al reggae, al 2 tone ska britannico.
 


Sarebbe diventata una vera e propria band qualche anno più tardi, nel 1987, quando il curioso miscuglio di operai decide di ufficializzare quello che prima era solo una passione. In modo particolare, le loro canzoni sposeranno le cause di popoli come quello palestinese o di paesi dell'America Centrale come El Salvador o il Nicaragua e, quando scoppia la guerra in Ucraina, sostengono i ribelli insorti contro Kiev. Il debutto avviene nel 1991 con Balla e difendi, poi c'è Figli della stessa rabbia, nel 1992 e una serie di titoli coerenti con ciò che la banda ha sempre voluto essere: Avanzo de cantiere, Siamo guerriglia e l'ultimo, del 2014, Banditi senza tempo.
Mercoledì 12 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME