Milano Pride 2022: gli eventi dall'1 al 3 luglio. La parata nelle strade dopo due anni, show all'Arco della Pace

Milano Pride 2022: gli eventi dall'1 al 3 luglio. La parata nelle strade dopo due anni, show all'Arco della Pace

di Claudio Burdi

Il weekend finale della Milano Pride Week 2022 è pronto per “tingere di arcobaleno” tutta la città con un fittissimo programma di eventi ufficiali e non, per celebrare il diritto universale di amare senza discriminazione e contro ogni violenza di genere.

A partire dall’evento clou di sabato 2 luglio, la tradizionale parata che coinvolge tutta la cittadinanza, tra carri colorati, musica e performance che quest’anno parte da via Vittor Pisani (alle 15) di fronte alla Stazione Centrale per arrivare all’Arco della Pace dove, dalle 18 fino a mezzanotte, prende il via l’evento finale con i saluti delle istituzioni, gli speech delle associazioni Lgbtqia+ e dei loro ospiti. A condurre l’evento Katia Follesa, Valeria Graci, Pietro Turano, Michela Giraud e Pierluca Mariti e sul palco tanti artisti tra cui Baby K, Francesca Michielin, Michele Bravi, Emma Muscat, Myss Keta, Immanuel Casto, Senhit, le Karma B, Romina Falconi, Debora Villa e le drag di Drag Race Italia.

Tanti gli appuntamenti nelle Pride Square di Porta Venezia (Largo Bellintani, Piazzale Lavater e Piazza Santa Francesca Romana) animate per tutto il fine settimana da talk, dibattiti, arte e cultura, incontri, presentazioni, performance e iniziative dedicate alle famiglie e ai più piccini. Tutti i dettagli sul sito Milanopride.it

Una festa per celebrare il valore della diversità che coinvolge e vede la partecipazione attiva di brand, aziende e ovviamente ristoranti e locali milanesi, con proposte e iniziative dedicate alla Pride Week. Come il tram arcobaleno di ATM; la charity t-shirt in vendita sul sito di QVC Italia, il cui ricavato è interamente devoluto alla cooperativa Spazio Aperto Servizi che ospita giovani discriminati per il loro orientamento sessuale, la loro identità di genere o il loro processo di transizione; la mostra "Milano è colorata" del grafico e illustratore brindisino Simon TheGraphic al Blanco Milano di via Morgagni ang. Piazzale Lavater; la pizza “Orgoglio Cocciuto” disponibile per tutto il weekend nelle pizzerie Cocciuto; il pre dessert “Spread love!” del 142 Restaurant di Sandra Ciciriello; la macedonia Rainbow Flag da gustare il 2 luglio nei locali di God Save The Food; il cocktail “Amore Queer” da sorseggiare nel giardino urbano del People's Place o il “Love You” ideato per il Pride (e proposto al prezzo speciale di 7€) dal noto mixologist Khaled Samir nel suo nuovo regno, il Saloon di via Panfilo Castaldi 30.

Infine le one-night e i party danzerecci della Milano Pride Week 2022, serata per serata:

Venerdì 1 luglio

Festa del Gruppo Di Lettura LGBT+ al Chiosco di Pippo in via Daniele Manin 6. Dalle 19, presentazione delle attività, brindisi e djset.

Dergano Pride al Mamusca di via Bernardo Davanzati 2. Dalle 18.30, aperitivo e djset a cura di Ubi Broki. Ingresso gratuito.

Al Pride Square di piazzale Lavater, alle 19.30, va in scena Kanu, uno spettacolo comico e originale con musica live tratto dal racconto africano Malinké, con Bintou Ouattara della compagnia teatrale Piccoli Idilli come voce narrante, accompagnato da cora, gangan, bara e calabasse suonati da Yaya Dembele e Haruna Kuyateh. Alle 22.30, 50 Sfumature di Drag con La Wanda Gastrica che insieme ad alcuni ospiti farà scoprire i segreti del travestimento.

Closer Milano Pride 2022 al Q Club Milano di viale Padova 21. Il party del Masada si sposta nelle sale della celebre discoteca queer (e non solo) per scatenarsi, dalle 23 alle 6 del mattino, con le selezioni elettroniche di Alarico, Rorschack e Yamila. Ingresso a 15/20€ con consumazione.

Sabato 2 luglio

Dj Set Queen alla Cascina Nascosta di viale Emilio Alemagna 14. Nel verde del Parco Sempione il djset trash, dance ed elettronica con Queermacete. Dalle 21.

UNparty al Base Milano di via Bergognone 34. Sonorità disco e funky selezionate dal grande Lele Sacchi. Dalle 22.30, ingresso a 10€.

Gate Volley e Pride Party al Oneway Discoclub, storica discoteca LGBTQ in via Felice Cavallotti 204 a Sesto San Giovanni (MI). Dalle 23.

A Night at San Junipero al Circolo Magnolia di via Novegro 4. Nel verde del locale nel parco dell’Idroscalo si ballano hit anni ‘70, ‘80, ‘90 e 2000, tra coreografie, giochi di luce, installazioni e allestimenti mozzafiato. Dalle 23.

Bordello Riot al Plastic di via Gargano 15. La notte del Pride per l’ultima serata della stagione del locale con le selezioni di Sergio Tavelli, La Stryxia e Nicola Guiducci. Dalle 23, ingresso a 25€ con consumazione.

RebelNight LGBTQI+ Party con VogueAmbition e ButterflyMilano al Q Club Milano di viale Padova 21. Due sale dove scatenarsi tra performance live e le selezioni pop Mattia Matthew e Karaoke e KasbiDj per Wetlips, mentre nel dehors con postazione bar e console collegata a cuffie che si colorano per ascoltare e ballare senza disturbare il djset di Alessia Shivers. Da mezzanotte alle 5, ingresso a 15€ con consumazione.

LAeX Milano Pride After Party al Le Jardin au Bord du Lac in via Circonvallazione Idroscalo 51. Stefano Radda, Frenzy e Mariven in console nel verde del locale affacciato sull’Idroscalo. Dalle 23.30 alle 5, ingresso gratuito.

K-pop Pride Multifandom party al Lawless Heaven in Alzaia Naviglio Pavese 34. Il bubble tea bar sui Navigli organizza per il Pride una giornata di festa K-pop style con stand di gadget, lotterie a premi, bubble tea alcolici, giochi e random dance dalle 15.30 in poi. A seguire intorno alle 22, party ad ingresso libero con il djset  di Yeong-Dee.

Loft Pride Week Open Air al Ride Milano di via Valenza 2. Drink, food, sdraio e djset a cura di Loft soundsystem, Aaron Noah e Danny Finn. Dalle 18.30, ingresso libero.

Domenica 3 luglio

Queer Food Village al Mercato Comunale Isola di piazzale Lagosta 7. Dalle 18 a mezzanotte, karaoke, djset e animazione di drag queen per il ritrovo domenicale a cura OutMilano, Vogue AmbitionMilano e ButterflyMilano, dove gustare e bere le tante specialità delle 10 botteghe food&beverage dello storico mercato recentemente ristrutturato.

Asian Fake Showcase alla Triennale Milano di viale Emilio Alemagna 6. Nei giardini della Triennale di parco Sempione il closing party a base di rap ed elettronica della Milano Pride Week con otto artisti della label (Coma Cose, Bawrut, Alda, Turbo Sud, Plastica, Darrn, Goedi, Fluidostudio con Protopapa e Ilromantico) che si alternano sul palco tra performance live e in console. Dalle 19 all’una, ingresso a pagamento acquistabile su Dice

DQ Rainbow Party al RistoPizz Autoclub di via Graziano 33. Nel ristorante di zona Niguarda il format di cena con spettacolo drag queen condotto da La Cesira (al secolo Eraldo Moretto) affiancata per l’occasione da Carlo Bruni, Jasmine Jhons, Indivia, Lady Wish & Roberto e le selezioni di dj Nacky. Dalle 20.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 1 Luglio 2022, 07:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA