Nel Milanese cinque sindaci al centrosinistra, due al centrodestra. Corsico e Legnano al ballottaggio
di Giammarco Oberto

Nel Milanese cinque sindaci al centrosinistra, due al centrodestra. Corsico e Legnano al ballottaggio

Cinque Comuni al centrosinistra, due al centrodestra. E due che vanno al ballottaggio. Molte riconferme e pochi colpi di scena nelle elezioni amministrative dei nove Comuni della provincia di Milano chiamati ad eleggere il sindaco: 206mila elettori in tutto. Sono quattro gli uscenti che sono stati rieletti. E in questo caso tra gli schieramenti opposti è pari e patta: due del centrosinistra (Vassallo a Bollate e Micheli a Segrate) e due del centrodestra (Rocchi a Cologno Monzese e Cucchi a Parabiago).

I ribaltoni sono due, anche se riguardano entrambi Comuni con meno di 15mila abitanti: il Pd strappa alla Lega Nord sia Cuggiono che Vittuone. Riconfermato il sindaco di centrosinistra Luca Elia a Baranzate, il terzo dei “piccoli” chiamati al voto. I Comuni che vanno al ballottagio: domenica 4 e lunedì 5 ottobre sono Corsico e Legnano. Vediamo nel dettaglio l’esito del voto amministrativo nei sei Comuni più grandi.

BOLLATE. L’uscente Francesco Vassallo, 49 anni, dipendente pubblico, è stato riconfermato sindaco. Il centrosinistra vince con il 56%. Niente da fare per il leghista Peter Guidi (32,8%).

COLOGNO MONZESE. Riconfermato l’uscente Angelo Rocchi, sostenuto dal centrodestra: incassa il 57% dei consensi, la sfidante Alessandra Roman Tomat si ferma al 25,6%.

CORSICO. Con il 36,7% dei voti il sindaco uscente Filippo Errante (36,7%) insegue al ballottaggio il consigliere comunale del Pd Stefano Ventura (40%).

LEGNANO. Vanno al ballottaggio la candidata del centrodestra Carolina Toia (41,2%) e Lorenzo Radice per il centrosinistra (31,6%).

PARABIAGO. Secondo mandato netto per il candidato del centrodestra, il sindaco uscente Raffaele Cucchi: con il 63% dei voti ha staccato di un abisso tutti gli sfidanti. SEGRATE. Niente ballottaggio per un soffio: il sindaco uscente Paolo Micheli, appoggiato dal Pd, è stato riconfermato con il 51%. Lo sfidante Luca Sirtori si arena al 21,2%.

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre 2020, 08:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA