Milano, ambulanza bloccata dalla movida. Residenti furiosi: «Non vogliamo morire se stiamo male»

«E non è la prima volta», dicono i residenti che hanno filmato l’accaduto

Ambulanza bloccata dalla movida. Residenti furiosi: «Non vogliamo morire se stiamo male»

di Simona Romanò

Tavolini ovunque, la ressa della movida estiva, il popolo della notte che si riversa ovunque. E l’ambulanza, a sirena spiegata, non riesce a passare, bloccata dalla selva di dehors e dal muro di persone che bevono e si divertono. È accaduto lo scorso weekend sulla sponda del Naviglio nel cuore di Milano. «E non è la prima volta», dicono i residenti che hanno filmato l’accaduto.  

Esplode la rabbia e la preoccupazione: «Non vogliamo morire se stiamo male o un nostro caro ha un malore e ha bisogno dell’intervento urgente dei soccorsi. Dobbiamo scegliere fra i tavolini e il divertimento sfrenato oppure la nostra vita? Non è più accettabile». Per permettere all’ambulanza di passare e di farsi largo fra la folla, senza mettere a rischio gli avventori, sono dovuti intervenire i pompieri. I sanitari hanno perso tempo prezioso.

 

COSI' NON PUO' ANDARE AVANTI  

«Il Comune intervenga predisponendo i percorsi per i mezzi di soccorsi. Degli spazi devono essere lasciati liberi, sempre, pena la multa. È una questioni di sicurezza. Cosa accadrebbe se qualcuno rischiasse davvero la vita per un’ambulanza che non arriva in tempo? È questa la domanda che poniamo all’amministrazione e a tutte le autorità competenti».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Giugno 2022, 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA