Ponte Morandi, c'è una lista di 13 persone che sapevano della sua pericolosità

Ponte Morandi, c'è una lista di 13 persone che sapevano della sua pericolosità

C'è un elenco di persone che potrebbero avere avuto responsabilità per il crollo del Ponte Morandi a Genova: un elenco, consegnato dalla Guardia di Finanza alla Procura, formato di 13 nomi che potrebbero diventare 25. A rivelarlo vari quotidiani questa mattina: le persone che potrebbero essere coinvolte sono coloro che si sono occupati del progetto di ristrutturazione del viadotto nel 2015, e il numero può variare a seconda di quanto i magistrati decideranno di andare indietro nel tempo.

Ponte Morandi, l'esperto: «Ipotesi bomba». Ma per la Procura sono deliri e fantasie

I periti del pm hanno intanto consegnato una prima relazione sulle probabili cause del crollo, che lo scorso 14 agosto ha causato 43 morti, attribuendole a un «cedimento strutturale all'antenna del pilone 9, il punto in cui i tiranti si congiungono all'estremità del sostegno. E studiando i carteggi tra le varie diramazioni del ministero delle Infrastrutture, gli investigatori hanno individuato come almeno in un'occasione i dirigenti del Mit avessero palesato la certezza che sul restyling del Morandi i tempi si stessero dilatando oltremisura.

Ponte Morandi, l'allarme lanciato già nel 1979: «Rischio corrosione»

Martedì 4 Settembre 2018, 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA