Terremoto al Mugello, nella notte solo scosse strumentali. Oggi scuole chiuse in diversi comuni

Notte tranquilla nella zona del Mugello, colpita ieri da uno sciame sismico. Dopo la scossa di terremoto di magnitudo 4.5, avvenuta nella notte tra domenica e lunedì, nella giornata di ieri ci sono state un centinaio di repliche, alcune delle quali avvertite chiaramente dalla popolazione. Per fortuna, dal tardo pomeriggio di ieri fino a oggi le uniche scosse registrate sono state strumentali, di magnitudo inferiore a 2. 

Leggi anche > Terremoto, 90 scosse nel Mugello. Ingv: «Lo sciame sismico può continuare per settimane»



LO SCIAME SISMICO Il Mugello è un'area da sempre contraddistinta da una sismicità abbastanza elevata. Lo sciame sismico in corso comprende oltre 100 scosse, registrate a partire dalla serata di ieri, fino al picco, di magnitudo 4.5, della scorsa notte, alle 4.37. Dopo l'evento principale, nella zona compresa tra i comuni di Barberino del Mugello e Scarperia e San Piero, sono state registrate altre decine di scosse, molte delle quali abbastanza forti da essere avvertite dalla popolazione.
Queste le scosse più forti susseguitesi nel corso della giornata di ieri: magnitudo 3.2 alle 5.29 (epicentro Barberino), magnitudo 3.0 alle 6.17 e alle 6.29 (epicentro Scarperia e San Piero), magnitudo 3.3 alle 8.05 (epicentro Barberino), magnitudo 3.3 alle 10.17 (epicentro Scarperia e San Piero). Tutte le scosse sono avvenute ad una profondità compresa tra gli otto e i nove chilometri, con nuove repliche, ma più deboli, nel pomeriggio.

Leggi anche > Terremoto, i sismologi sul Mugello: «Sciame in evoluzione, attendiamo scosse anche più forti»

SCUOLE CHIUSE IN DIVERSI COMUNI Scuole chiuse anche martedì nei comuni del Mugello interessato dalla sequenza sismica: niente lezioni a Barberino, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Firenzuola, Palazzuolo sul Senio, Scarperia San Piero, Vicchio e Vaglia. È quanto emerso in seguito alla nuova riunione del Centro di coordinamento soccorsi sugli effetti del terremoto in Mugello, presso la Sala integrata di Protezione civile della Prefettura e della Città Metropolitana di Firenze.
Lunedì 9 Dicembre 2019, 19:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA