Zona gialla, spostamenti fuori regione: seconde case, residenze e domicili, cosa si può fare e cosa no

Video

Covid, da lunedì quasi tutta Italia in zona gialla. Ma si potranno effettuare viaggi fuori regione? Come funziona con seconde case, residenza e domicilio? Dubbi sugli spostamenti che hanno in molti. Ecco le risposte nelle faq del Governo.

 

Zona gialla in quasi tutta Italia: tutte le nuove regole in vigore da lunedì

 

Spostamenti

In linea generale è sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione e dal 16 gennaio anche le seconde case fuori regione possono essere considerate come abitazioni, in cui è sempre consentito il rientro. Rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5 fino al 5 marzo 2021, in cui sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. La raccomandazione è quella di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune e, se possibile, lavorare a distanza o prendere ferie o congedi.

 

 

 

Posso spostarmi all’interno della mia Regione?

Sì, fino al 15 febbraio 2021 gli spostamenti sono consentiti tra le ore 5 e le ore 22, all’interno della propria Regione.

 

Posso uscire dalla mia Regione?

Gli spostamenti da e per tutte le Regioni che si trovano in area gialla (a meno che non vengano introdotte nuove limitazioni) saranno di nuovo possibili solo a partire dal 16 febbraio e fino al 5 marzo. Ora si può viaggiare in altre Regioni o Province autonome esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.


Ultimo aggiornamento: Domenica 31 Gennaio 2021, 22:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA