Ragazza inglese violentata e rapinata: 'finto tassista' condannato a 10 anni e mezzo per stupro

Aggredì una giovane ragazza inglese di 21 anni, violentandola per poi abbandonarla ferita in strada: oggi un ex Pip di 46 anni, M.B., è stato condannato a 10 anni e 6 mesi di carcere con l'accusa di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona dalla quinta sezione del Tribunale di Palermo.

La clochard in carcere: «Rubava cibo al supermercato». Ma sul conto ha 400mila euro

I fatti avvennero nel maggio 2017: la ragazza stava camminando a notte inoltrata in via Roma quando vide l'auto dell'uomo e, scambiandolo per un tassista, salì a bordo fornendo l'indirizzo di casa. Il 46enne, però, la condusse in una zona isolata a Brancaccio, per poi violentarla e rubarle soldi e cellulare, lasciandola poi per strada.

Mamma droga la figlia 17enne e il patrigno la stupra davanti a lei: coppia in manette

A soccorrerla fu una guardia giurata, che la condusse in ospedale. Al 46enne gli investigatori della Polizia arrivarono grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza. Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Giorgia Righi, che fa parte del dipartimento 'Fasce deboli' del procuratore aggiunto Annamaria Picozzi.

Giovedì 21 Febbraio 2019, 21:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA