Sciopero aerei 21 ottobre: Ryanair cancella oltre 600 voli, stop anche per Ita. Disagi in tutta Europa

Lo sciopero dei controllori ha bloccato gran parte del traffico aereo. Alle 18 scatta la seconda fascia oraria protetta

Sciopero aerei 21 ottobre: Ryanair cancella oltre 600 voli, stop anche per Ita. Disagi in tutta Europa

di Redazione web

Sciopero aerei il 21 ottobre. Lo stop simultaneo per 24 ore dei controllori di volo e del personale di bordo di diverse compagnie, sta provocando disagi in Italia e in tutta Europa. Si contano centinaia di voli cancellati e ritardi di ore, che stanno paralizzando gli aeroporti principali.

«Incastrata tra due obesi sul volo per 3 ore, voglio un risarcimento»: lo sfogo choc della youtuber, pioggia di insulti

<h2>Sciopero 21 ottobre</h2>

Molte compagnie hanno provveduto a informare i passeggeri, tramite e-mail, della cancellazione dei voli. Sul sito di Ita è possibile trovare la lista dei voli che non partiranno venerdì. Ryanair ha comunicato che a causa di uno sciopero dei Controllori di Volo di 24 ore a partire dalle 00:00 di venerdi (21 Ottobre), siamo stati costretti, sfortunatamente, a cancellare oltre 600 voli da/per l'Italia. Tutti i 110,000 passeggeri Ryanair interessati sono stati notificati ed informati delle loro opzioni. Ryanair si scusa sinceramente con tutti i passeggeri i cui piani di viaggio sono stati ingiustamente impattati da questo sciopero dei Controllori di Volo Italiani». Nel dettaglio, risultano cancellati, tra gli altri, voli Lufthansa, Vueling, Brussels, KLM, Lufthansa, British, Iberia, Tap, Air France, Easy Jet, Sas, Finnair, Wizzair, Swiss, Norwegian. Alle 18 scatta la seconda fascia oraria protetta. 

A Fiumicino 150 voli cancellati

A Roma Fiumicino sono 150 le cancellazioni complessive in partenza che tuttavia non stanno facendo registrare ripercussioni come file ai banchi o attese, grazie all'informazione preventiva ai propri passeggeri da parte delle compagnie aeree, alla riprogrammazione di voli e alla riprotezione dei passeggeri sui primi voli utili. Terminata la prima fascia di garanzia, poche presenze di passeggeri, a partire dalle 10, nel Terminal 1, che appare semivuoto, rispetto alle immagini abituali nella fascia operativa della mattinata. La compagnia Ita Airways ha cancellato per tutta la giornata 190 voli, tra nazionali e internazionali, sull'intera rete ed ha «attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, informati, oltre che sul web, 5 giorni prima dell'agitazione odierna riprenotando sui primi voli disponibili il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni: il 20% riuscirà a volare nella stessa giornata di oggi».

Aereo olandese diretto a Roma perde i contatti radio, due Eurofighter lo intercettano: cosa è successo FOTO

La protesta

«La mobilitazione di 24 ore è stata indetta, dopo la protesta dello scorso 1 ottobre, in assenza di riscontri, dalla compagnia spagnola, parte del Gruppo IAG che include anche British Airways e Iberia, alle nostre richieste», hanno spiegato le rappresentanze dei lavoratori. «Ci scusiamo con tutti i passeggeri che potranno subire disagi a causa dello sciopero - spiegano in una nota Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti - ma l'atteggiamento di chiusura da parte di Enav nei confronti delle richieste dei lavoratori, rendono indispensabile questa azione di sciopero. Da troppo tempo attendiamo risposte concrete circa l'applicazione e l'evoluzione del piano industriale, l'adeguamento degli organici, l'organizzazione dei turni di lavoro e la definizione di tempistiche e contenuti del rinnovo del contratto. Per questo motivo - concludono Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - continueremo a portare avanti le nostre rivendicazioni anche con altre azioni di protesta se necessario», si legge.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Ottobre 2022, 11:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA