Reddito di cittadinanza, con la card solo acquisti di alimenti
di Mario Fabbroni

Reddito di cittadinanza, con la card solo acquisti di alimenti

L'assalto è praticamente partito. Da oggi si possono presentare infatti le domande per l'accesso al Reddito di cittadinanza, ma si teme il caos. Al punto che le Poste raccomandano ai cittadini «di non presentarsi tutti insieme, anzi di rispettare il proprio turno in base alle lettere del cognome indicate dagli uffici».

LE DOMANDE. Per ricevere il trattamento possono essere raccolte da Caf, uffici postali e online sul sito del ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it (tramite le credenziali SPID): per presentarle bisogna essere muniti di una DSU, una dichiarazione sostitutiva unica, finalizzata al rilascio dell'Isee. «Non è necessario - prosegue - allegare alla domanda alcun documento, né l'attestazione ISEE, che verrà abbinata alle domande in modalità telematica direttamente dall'Inps.

Casalinghe, vita dura per 7 milioni di donne: 49 ore di lavoro a settimana e 600mila infortuni

LE SPESE POSSIBILI. Con la card per il reddito di cittadinanza al momento si possono sostenere solo le spese già consentite con la carta acquisti, cioè beni alimentari negli esercizi convenzionati e spese in farmacie con lo sconto del 5%. Si possono anche pagare bollette di gas e luce. In più il decretone prevede che si possa fare un prelievo in contanti e un bonifico mensile per mutuo o affitto. Il testo prevede però la possibilità per il ministero del Lavoro di individuare «ulteriori» categorie e si starebbe già studiando la possibilità di includere ad esempio l'abbigliamento.

PREVIEVI DI CONTANTE. La card «consente di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore a 100 euro per i nuclei familiari composti da un singolo individuo (incrementata in base al numero di componenti il nucleo) ed effettuare un bonifico mensile in favore del locatore indicato nel contratto di locazione o dell'intermediario che ha concesso il mutuo».

GIOCHI VIETATI. Il sito del governo ricorda anche che «è vietato l'utilizzo del beneficio per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità» e che «ai beneficiari della Carta sono estese le agevolazioni relative alle tariffe elettriche e quelle riguardanti la compensazione per la fornitura di gas naturale riconosciute alle famiglie economicamente svantaggiate». 

riproduzione riservata ®
Mercoledì 6 Marzo 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA