Professoressa in vacanza aggredita in spiaggia dai vicini, la denuncia sui social: «Nessuno mi ha soccorsa»

Professoressa in vacanza aggredita in spiaggia dai vicini, la denuncia sui social: «Nessuno mi ha soccorsa»

È stata aggredita e picchiata mentre era in spiaggia a Tortora, in Calabria, da un gruppo di sconosciuti e non ha capito le ragioni. Così una professoressa di Potenza, Beatrice Lucrezia, ha denunciato tutto sui social mostrando i segni delle percosse e i lividi in volto. Un'aggressione che non avrebbe apparentemente alcun motivo. 

 

Leggi anche > Cagliari, operatrice No vax sospesa si presenta in ospedale. In Sardegna 700 sanitari senza vaccino

 

«Attenzione. Immagini forti. Non guardare se si hanno problemi di qualunque natura». Si apre così il messaggio che è rimbalzato su diversi profili Facebook. La docente era in vacanza e racconta:  «Aggredita. in mezzo alla strada da quattro vicini del mare. Senza motivo. Non aggiungo i commenti sulle varie. i lividi e i buchi in faccia sono il minimo. Ero in bici per I fatti miei. Neanche li conosco. Davvero. Non gli ho fatto niente. Mi hanno rotto anche i denti. Aggredita da quattro».

 

 

E poi aggiunge: «Non fotografo il resto del corpo, devo davvero dire di dove sono? No. Non stranieri. Fa notizia oppure no? Vogliamo agire prima? nessuno vuole testimoniare». Poi l'amarezza per l'indifferenza generata dall'episodio: «Nessuno mi ha soccorsa. Guardavano e non mi aiutavano». Parole a corredo degli scatti con il viso tumefatto. 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Agosto 2021, 11:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA