Positivo al Covid organizza party di Capodanno a Venezia: «Abbiamo tutti il virus». Denunciati 4 ragazzi

A chiamare i carabinieri sono stati i vicini di casa: sapevano che in quell'abitazione viveva un 20enne in isolamento perché positivo

Positivo al Covid organizza party di Capodanno a Venezia: «Abbiamo tutti il virus». Denunciati 4 ragazzi

Festa di Capodanno in quarantena per quattro ragazzi positivi al Covid. E' successo a Mira Taglio una frazione del comune di Mira in provincia di Venezia.  A lanciare l'allarme i vicini di casa. Dopo aver sentito rumori di festeggiamenti i condomini hanno chiamato le forze dell'ordine spiegando che nell'appartamento dove si stava svolgendo un party c'era un positivo in isolamento. La preoccupazione era dovuta al fatto che il ragazzo potesse contagiare altre persone. All'arrivo i carabinieri però hanno trovato non uno, ma tutti e quattro gli amici positivi al Coronavirus e che quindi avrebbero dovuto rimanere isolati.

Leggi anche > Covid, un milione di positivi. Da domani 11 Regioni in giallo: anche Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia. Le nuove regole

Come riportato da Il Corriere del Veneto la comitiva di ventenni invece di rimanere a casa, ha pensato di poter organizzare una festa tra positivi credendo, si sono giustificati, di non esporre altri al rischio di contagio. «Ma tanto siamo tutti già positivi, e qui dentro ci siamo solo noi, a questo punto cosa cambia?» hanno tentato di spiegare. Un errore di valutazione, che gli è costato il deferimento alle autorità per violazione delle norme decise per il contrasto alla pandemia, così come stabilito dai vari Dpcm degli ultimi mesi.


Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Gennaio 2022, 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA