Piacenza in Lombardia? La “svista” del ministero dell'Istruzione

L'errore di geografia è apparso nel documento ufficiale per attivare un percorso di orientamento in biologia nei licei italiani. E non è l'unico

Piacenza in Lombardia? La “svista” del ministero dell'Istruzione

La geografia, si sa, non è una materia che a tutti va a genio. Ma quando l'errore è commesso dal ministero dell'Istruzione in persona, forse qualche alunno si sentirà un po' sollevato. In un documento ufficiale del ministero, infatti, è stata notata l'incredibile svista da matita rossa: la città di Piacenza è stata erroneamente collocata in Lombardia

Un errore che non è sfuggito ai più attenti, ma che non è l'unico nel testo del decreto che stabilisce le Province che possono attivare un percorso di orientamento per i licei. Anche Chieti, ad esempio, viene collocata nella regione giusta, ma con una consonante di troppo: e così l'Abruzzo si trasforma in «Abbruzzo».
 

Firmato dal direttore generale del Miur, Fabrizio Manca, è l’allegato di un decreto che stabilisce l’elenco delle Province che possono attivare un percorso di orientamento per i licei. Il progetto si chiama «Biologia con curvatura biomedica» ed è rivolto ai licei classici e scientifici sia statali che paritari. Sono compresi anche quelli con sezione a indirizzo sportivo e con l’opzione «scienze applicate». Ma probabilmente molti studenti a cui si rivolge il decreto non sarebbero caduti nello stesso «strafalcione» di geografia. 

Il ministero dell'Istruzione ha ammesso, poi, quello che hanno definito un «errore materiale», scusandosi per la svista e assicurando che l'errore è già stato corretto


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Luglio 2022, 19:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA