Le multe stradali arriveranno sulla Pec. Il decreto anti-furbetti: "Impossibile ignorarle"

Le multe stradali arriveranno sulla Pec. Il decreto anti-furbetti: "Impossibile ignorarle"

  • 103
    share
Novità importanti in arrivo sulle multe stradali, a quasi 5 anni dalla lontanissima legge 93 del 2013: è di questi giorni la notizia, direttamente dalla Gazzetta Ufficiale, del decreto che rende operativa la notifica delle multe via Pec, ovvero sulla Posta elettronica certificata. La multa diventa dunque un atto notificato e conoscibile dall'automobilista, che non potrà dire di non aver ricevuto niente, e dovrà ovviamente pagare, spiega LaLeggepertutti.it.

Se ad esempio la polizia ferma un automobilista che ha violato il Codice, lo identifica e gli chiede un valido indirizzo Pec, che verrà considerato da quel momento il suo "indirizzo digitale". Il poliziotto potrà chiedere la Pec anche alle altre persone coinvolte nell'infrazione, compreso il proprietario dell'auto se in quel momento non era alla guida. Ma se al poliziotto diciamo di non avere una Pec? La Centrale la cercherà nei pubblici elenchi, per capire se siamo sinceri o meno.

La e-mail che la Polizia ci invia avrà come oggetto "Atto amministrativo relativo ad una sanzione amministrativa prevista dal Codice della Strada", e dovrà contenere nome esatto, indirizzo dell'ufficio, nome del funzionario, indirizzo e telefono dell'ufficio in cui si può accedere al fascicolo, l'elenco pubblico di origine del nostro indirizzo Pec, e una copia del verbale di contestazione.

La procedura di invio della notifica, che noi apriamo la mail certificata o meno, basterà a dare per scontato che la multa l'abbiamo ricevuta, e quindi non possiamo trincerarci dietro il "non aver ricevuto niente": se al contrario la procedura fallirà, si procederà all'invio tradizionale della multa, per posta ordinaria. Con le spese a carico, ovviamente, del destinatario.
Mercoledì 17 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-01-17 19:34:45
mai avuta la pec e neanche mi interessa averla
2018-01-17 15:24:33
E se noi abbiamo la Mail ma non la PEC?
2018-01-17 14:46:28
basta non avere la pec
DALLA HOME