Uccisa a coltellate in casa: Mihaela trovata morta vestita sul letto. Fermato il compagno

Cagliari, uccisa a coltellate in casa: Mihaela trovata morta vestita sul letto. Fermato il compagno

Massacrata a coltellate nel letto di casa. Il cadavere di una donna di 50 anni, Mihaela Kleics, di origini romene, è stato scoperto nel primo pomeriggio dì oggi in una abitazione in via della Musica a Quartu Sant'Elena, nella città metropolitana di Cagliari. Sul corpo sono state riscontrate ferite e tagli riconducibili a coltellate. La donna è stata uccisa. Chi abita nella zona parla di frequenti discussioni e urla provenienti da quell'appartamento. La vittima viveva in affitto.

 

 

E' stato fermato con l'accusa di omicidio volontario Sandro Sarais, 56 anni, compagno di Mihaela Kleics, la 50enne romena uccisa a coltellate nella sua abitazione a Quartu Sant'Elena. L'uomo è attualmente piantonato dai carabinieri all'ospedale Brotzu di Cagliari. Ha infatti tentato il suicidio, cercando di tagliarsi la gola e i polsi. I militari sono riusciti a rintracciarlo grazie all'attività informativa e attraverso le celle della telefonia mobile. Si era nascosto in auto nelle campagne di Castiadas, nel sud Sardegna, vicino a un cavalcavia.

 

 

 

I millitari sapevano chi era, visto che già nelle scorse settimane erano intervenuti in quella abitazione per sedare delle liti. A chiamarli i vicini di casa della 50enne, allarmati per le urla.

 

«Li abbiamo sentiti litigare - raccontano - Lui urlava: 'ti ammazzo, ti ammazzo', mentre lei lo invitava ad andarsene». Anche sabato scorso erano state chiamate le forze dell'ordine, mentre in passato era anche intervenuta un'ambulanza e i medici avevano medicato la donna.

Sul posto stanno operando i carabinieri della Compagnia di Quartu e del comando provinciale di Cagliari. A far scattare l'allarme è stata una parente che aveva provato a mettersi inutilmente in contatto con la 50enne.

 

UCCISA A COLTELLATE IN CASA

 

E' stata uccisa con numerose coltellate la 50enne romena trovata morta nella sua abitazione al terzo piano dì una palazzina al numero 150 di via della Musica a Quartu Sant'Elena, città metropolitana di Cagliari. «Ci ha chiamato la sorella che non riusciva a contattarla da tre giorni - ha raccontato il capitano dei carabinieri della compagnia di Quartu, Michele Cerri - abbiamo aperto la porta con i vigili del fuoco e trovato il cadavere».

 

La donna era stesa, vestita, in camera da letto. Sull'uscio nessun segno di forzatura e in casa non c'era nulla in disordine. Solo in camera da letto, da quanto si apprende, c'erano tracce di sangue. Sul posto, insieme ai carabinieri della Compagnia e della Stazione di Quartu, sono intervenuti gli specialisti del Ris, gli investigatori del Nucleo investigativo del comando provinciale di Cagliari, il medico legale Roberto Demontis e la magistrate di turno, Nicoletta Mari. I militari sono ora al lavoro per ricostruire le ultime ore di vita della donna.


Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Dicembre 2021, 06:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA