Cena e si accascia sul pavimento: Maurizio morto a pochi giorni dalla pensione

Venezia, cena e si accascia sul pavimento: Maurizio morto a pochi giorni dalla pensione

Martellago, in provincia di Venezia, dov'era conosciuto e ben voluto da tutti, è rimasta scossa per l'improvvisa scomparsa a 63 anni di Maurizio Vanzan: non si contano sui social i messaggi di cordoglio. Nato a Venezia ma stabilitosi in paese fin da bambino Vanzan, che pure non soffriva di cuore e godeva di buona salute, giovedì sera dopo cena, a casa, è stato colto da un malore, probabilmente un infarto: inutili i tentativi di rianimarlo della moglie Manuela, di un vicino corso in aiuto e dei sanitari del 118, subito allertati.

 

 

Il 63enne, che aveva lavorato tutta la vita come saldatore, in diverse ditte tra cui La Tre Pi di Scorzè, e aveva anche aiutato la moglie nella gestione della Casa Gialla di Olmo, a giorni doveva andare in pensione con Quota cento e si sarebbe potuto dedicare in toto alle sue passioni, la pesca, il giardinaggio, la lettura, le amicizie: non ha fatto a tempo. Un uomo semplice, umile, buono: a casa faceva tutto, era la colonna della famiglia lo piange la moglie Manuela Verbasi. Lascia anche la figlia Elena, cui era attaccatissimo, e l'anziana mamma Adele. Le sue ceneri saranno tumulate nel cimitero di Martellago in data da destinarsi e in quell'occasione si terrà la cerimonia funebre.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Gennaio 2022, 15:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA