Suv travolge due ragazzi in bici e non si ferma: morto Manuel, aveva 16 anni. Era una promessa del Padova

La tragedia è avvenuta intorno alle 22 di ieri. Il giovane ferito è stato trasportato all'ospedale di Cona, nel Veneziano

Suv travolge due ragazzi in bici e non si ferma: morto Manuel, aveva 16 anni. Era una promessa del Padova

di Redazione web

Incidente a Ferrara, un'auto ha travolto due ragazzi in bici: morto un 16enne, , grave l'altro giovane. Lo schianto fatale per il 16enne è avvenuto ieri sera vicino alla frazione di Codrea, in via Pomposa: dopo l'impatto una bicicletta si è schiantata contro un platano a lato della strada, l'altra è stata proiettata al centro della via.

L'automobilista che ieri sera ha investito i due ragazzi, uccidendone uno, era alla guida di un Suv: non si è fermato sul luogo dell'incidente e, diversamente da quanto appreso in un primo momento, si è presentato circa tre ore dopo il fatto alla Polizia Municipale Terre Estensi. Lo chiarisce una nota del Comune di Ferrara. Si tratta di un ferrarese di 37 anni.

Manuel Lorenzo Ntube giocava nel Padova

Giocava a calcio nelle giovanili del Padova il 16enne morto ieri sera a Ferrara, travolto da un Suv mentre era in sella a una bici. Si chiamava Manuel Lorenzo Ntube. La società veneta esprime cordoglio per il giovane difensore, tesserato per la formazione under 17: «L'intera società biancoscudata con i propri tifosi partecipa commossa al dolore e si stringe attorno ai familiari ed agli amici di Manuel».

Un ragazzo di un anno più grande che era in strada vicino a Manuel, sempre in bicicletta, è ricoverato in prognosi riservata.

Anzio, incidente nella notte: morte due ventenni nello schianto della loro auto contro un albero

Scende dal furgone per un guasto: 34enne travolto dal suo mezzo, sbalzato nella corsia opposta e investito da un'auto

Grave l'altro ragazzo rimasto ferito

Sul posto, il 118 e la Polizia locale, che ha avviato accertamenti per ricostruire la dinamica dello scontro.

È successo intorno alle 22, il ferito è stato trasportato all'Arcispedale S. Anna di Ferrara, in località Cona.

Il sindaco di Ferrara ha chiamato i familiari di entrambi i ragazzi

«Piangiamo la morte di un giovane, il dolore è straziante per quanto accaduto ieri sera. Esprimo la mia vicinanza ai genitori. Siamo a disposizione, insieme alla polizia locale, che ho già contattato, per fornire il nostro supporto ai familiari e per dare il nostro contributo affinché sia fatta giustizia e siano accertate le responsabilità», dice il sindaco di Ferrara Alan Fabbri. «Siamo in grande apprensione: ci stringiamo anche ai familiari dell'altro ragazzo coinvolto», aggiunge. Il sindaco ha chiamato i familiari di entrambi i ragazzi. Ai genitori ha manifestato «da parte del Comune, il massimo sostegno e massimo supporto, nell'infinito dolore che ha colpito la nostra comunità».

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Dicembre 2022, 18:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA