Luana D'Orazio, chi era la mamma 22enne morta in fabbrica: nel suo passato anche un film con Pieraccioni

Video

Aveva solo 22 anni Luana D'Orazio, la giovane mamma morta schiacciata da un macchinario industriale in un'azienda tessile, Orditura Luana, a Oste di Montemurlo in provincia di Prato. Era diventata mamma a 17 anni di un bambino di 5, Donatello: era per lui che aveva deciso di trovarsi un lavoro nella fabbrica tessile. Ha trovato però la morte ieri mattina, inghiottita dai rulli dell'orditoio, un macchinario industriale che prepara l'ordito, lo stato primordiale dei tessuti.

 

Daniela Molinari, la madre biologica ha accettato di sottoporsi al prelievo che potrebbe salvarla dal cancro

 

 

 

Una tragedia sul lavoro, una delle tante in un Paese come il nostro che non riesce ancora a garantire la sicurezza per i suoi operai. Come racconta oggi Stefania Piras sul quotidiano Il Messaggero, sui social le amiche hanno espresso il loro dolore: tra una foto mentre ballano, ad un video in auto con il reggaeton a tutto volume. Il dolore di un gruppo di giovanissime, che ha perso un'amica: una mamma, certo, una lavoratrice, ma prima di tutto una ragazza di appena 22 anni.

 

Luana aveva un passato anche nel cinema: tre anni fa infatti aveva partecipato come comparsa ad un film di Leonardo Pieraccioni, 'Se son rose', nel 2018. E sui suoi social ci sono foto con lo stesso Pieraccioni, Claudia Pandolfi e Eleonora Di Miele. Nel guardare il film, si era anche fotografata nel momento in cui appariva sullo schermo, dietro Mariasole Pollio. «Luana sul grande schermo», scherzava nel postare quella foto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Maggio 2021, 17:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA