Joseph Capriati, come sta il dj accoltellato dal padre dopo una lite: «Non è ancora fuori pericolo»

Video

C'è ancora molta preoccupazione per Joseph Capriati, il dj di fama internazionale ricoverato in gravissime condizioni dopo essere stato accoltellato dal padre, al culmine di una lite. Il 33enne, ferito nella notte tra venerdì e sabato, sta migliorando col passare delle ore ma per i medici non può ancora dirsi fuori pericolo.

 

Leggi anche > Solange, dubbi sulla causa della morte: la pm dispone l'autopsia

 

 

La prognosi resta riservata e verrà sciolta solo domani dal primario di chirurgia interna. Joseph Capriati è stato ferito al torace, riportando una grave lesione al polmone che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico d'urgenza, perfettamente riuscito. Si attendono nuovi aggiornamenti nella mattinata di domani.

 

Intanto il padre del dj, un 61enne ex agente di Polizia penitenziaria ora in pensione, si trova nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere e non riesce a darsi pace per quanto accaduto. Domani potrebbe essere sottoposto ad un interrogatorio di garanzia con il gip, che dovrà decidere se confermare la custodia cautelare in carcere o disporre gli arresti domiciliari. Un'ipotesi, quest'ultima, da non escludere, dal momento che l'uomo è profondamrnte pentito ed è incensurato.

 

Intanto, le indagini hanno permesso di ricostruire con esattezza l'accaduto: tutto è nato da una lite tra Joseph Capriati e sua madre, con l'intervento successivo del padre. Tra il dj e il padre è scaturito uno scontro fisico, con spintoni, schiaffi e pugni, fino a quando l'uomo, colpito al volto dal figlio, non lo ha accoltellato al petto. Joseph Capriati, che fino a pochi mesi fa risiedeva stabilmente a Barcellona, era tornato in Italia a causa della pandemia e, a Natale, scriveva: «Il significato del Natale per me è l'enorme fortuna di avere una famiglia unita, che condivida queste cose impagabili».

 



 

 

Il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha pubblicato un post su Facebook di incoraggiamento nei confronti di Joseph Capriati: «L'intervento al quale è stato sottoposto è andato bene. Ora non ci resta che pregare per lui. Forza Joseph! Ti aspettiamo presto nuovamente in Comune per programmare insieme qualche bella iniziativa per la nostra città. La tua Caserta è con te».


Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Gennaio 2021, 18:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA