Irruzione nel reparto Covid senza mascherina: «Voglio sapere come sta mio padre». E spintona un militare

Palermo irruzione nel reparto Covid senza mascherina: «Voglio sapere come sta mio padre». E spintona un militare

Hanno fatto irruzione nel reparto Covid dell'ospedale Cervello di Palermo senza indossare la mascherina per chiedere informazioni sulla salute di un familiare ricoverato inveendo contro i sanitari e i carabinieri che li hanno denunciati. Si tratta di tre uomini, due di 46 anni e uno di 33, che adesso devono rispondere di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Leggi anche > Mascherina abbassata al supermercato, scatta la rissa con botte e schiaffi: cassiere e cliente all'ospedale

 

La denuncia

 

«Sono venuto perché voglio vedere mio padre, siete poco seri. Vi chiamo da due giorni», ha urlato uno familiari prima di essere ripreso dal personale del reparto, equiparabile a un'area semintensiva dedicata alle patologie respiratorie. I medici hanno bloccato i tre e li hanno invitati ad indossare la mascherina. Nel frattempo i sanitari hanno avvisato i carabinieri. Uno dei militari sarebbe stato spintonato, da qui anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale nei cofronti del responsabile.

 

Leggi anche > Variante inglese Covid, focolaio nel Salento: 20 casi dopo un rientro dal Regno Unito


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Gennaio 2021, 16:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA