Incidente nel trevigiano, quattro morti: avevano 18 anni da pochi mesi, uno quasi 19. Zaia: «Siamo sgomenti»

Video

Strage nel trevigiano sulle strade della Marca: quattro giovani vite spezzate in un tragico incidente avvenuto la scorsa notte intorno alle 2.10 a Godega di Sant'Urbano. Una Volkswagen Polo con a bordo un gruppo di quattro ragazzi, tutti tra i 18 e i 19 anni, è uscita di strada in via Cordignano dopo aver sbandato all'altezza di una curva: la macchina, scrive Il Gazzettino, è poi uscita di strada. L'impatto è stato devastante, tanto da non lasciare scampo a nessuno dei giovani che con ogni probabilità erano sulla strada del rientro a casa dopo aver fatto serata.

I quattro ragazzi erano maggiorenni da pochi mesi, tranne uno che a breve avrebbe compiuto 19 anni: si tratta di Daniele De Re, residente Cordignano (Treviso), Xhuliano Kellici, anch'egli di Cordignano, di famiglia albanese, e Daniele Ortolan, di Orsago (Treviso). La quarta vittima è Marco Da Re, di Caneva (Pordenone) che a novembre avrebbe compiuto 19 anni. 

A dare l'allarme sono stati i residenti, svegliati dal boato. Immediata la chiamata al 118. Ma per i ragazzi non c'è stato nulla da fare. I vigili del fuoco ne hanno estratto i corpi ormai privi di vita, illuminando a giorno il luogo dello schianto, una strada di campagna che collega Cordignano a Godega. Sul posto è intervenuta la polizia stradale  per i rilievi.

 

I pompieri arrivati da Treviso con il personale di prima partenza e l’autogru, hanno messo in sicurezza la Volkswagen Polo ed estratto i ragazzi. Purtroppo nonostante i soccorsi, il medico ha dovuto constatare la morte dei quattro giovanissimi. «La notizia ci lascia tutti sgomenti e ci colpisce al cuore come comunità. Esprimo tutta la mia vicinanza ai familiari di questi ragazzi, ai loro cari, agli amici e a tutti coloro che a questi giovani hanno voluto bene», scrive il governatore Luca Zaia su Facebook.

 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Agosto 2022, 22:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA