L'attrice Gloria Cuminetti presa a pugni da un marocchino senza motivo. Su Fb le offese degli haters
di Alessia Strinati

Torino, Gloria Cuminetti aggredita in strada: presa a pugni da un marocchino senza motivo. Su Fb le offese degli haters

Gloria Cuminetti è stata aggredita mentre camminava in strada a Torino. L'attrice 30enne di origini bergamasche protagonista di numerosi spettacoli a teatro, che ha lavorato anche nel cinema recitando in "Sexxx", diretta dal regista Davide Ferrario e che ha girato la pubblicità in uno spot Martini nel 2016, è stata colpita da un marocchino.

Leggi anche > La moglie Caterina muore a 43 anni e lui fa una colletta a favore dell'ospedale



Gloria stava camminando in strada quando il 34enne le avrebbe dato un pugno in faccia prima di darsi alla fuga. Il giovane è stato poi raggiunto dai Carabinieri che per bloccarlo hanno avuto bisogno di un taser e che lo hanno poi arrestato per violenze e resistenza a pubblica ufficiale e lesioni gravi. Dalle ricostruzioni pare che poco prima, sempre la stessa persona, avesse aggredito anche una coppia di coniugi sempre a passeggio.

L'attrice è stata portata in ospedale per degli accertamenti ed è stata trattenuta tutta la notte anche se le sue condizioni non sono gravi. Anche il 34enne è stato portato in ospedale dove i medici  hanno diagnosticato un'agitazione psicomotoria e abuso di cannabinoidi.



Sul web Gloria Cuminetti è stata insultata dagli haters «Perdonalo...in fondo è una risorsa», scrive un utente sul profilo Facebook della donna, sotto alcuni post che l'attrice aveva pubblicato contro il Decreto sicurezza in solidarietà ai migranti e a Carola Rackete. «Spero che tu possa riprenderti, ma sappi che oggi sono pugni in faccia e domani sarai costretta a chiuderti in un sacco nero perché vigerà la sharia», le scrive un altro utente. C'è chi ironizza scrivendole «restiamo umani eh?», chi commenta «tanto non lo capite manco a cazzotti» e chi scrive «Questo è quello che deve succedere ai buonisti che non capiscono nulla». 
Domenica 15 Settembre 2019, 19:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA