Esplosione Bergamo oggi, colpa del "bang" di 2 caccia decollati per intercettare un aereo. Boato da Varese a Milano

  • 347
    share
Paura e panico per due forti esplosioni nei cieli udite chiaramente a BergamoMilano e dintorni. Tra allarmi di attacchi terroristici o terremoti, è spuntata la verità su quanto accaduto. I bang uditi in Lombardia e Valle d'Aosta sono stati provocato dal volo supersonico di una coppia di caccia dell'Aeronautica militare che sono decollati su allarme per intercettare un aereo di linea francese che aveva perso il controllo con gli enti del traffico aereo. Il velivolo è stato raggiunto, il collegamento è stato ripristinato e i due caccia sono rientrati alla base.

Cos'è il muro del suono e perché provoca un boato così forte quando viene infranto​

Ironia su Twitter: "Sono sbarcati gli alieni"




Centralini delle forze dell'ordine e del 118 intasati di telefonate per i due violenti boati avvertiti in tutta la zona nord della Lombardia, da Varese a Bergamo. Numerose le persone che per lo spavento hanno lasciato le proprie abitazioni e si sono riversate in strada.
 


PM, PILOTI IN EMERGENZA, NO REATI  Per la Procura di Bergamo, competente a indagare sulla vicenda dei due forti boati che hanno creato forte allarme in Lombardia, allo stato, non si ravvisano reati a carico dei due piloti che, con i loro caccia, hanno superato il muro del suono. Secondo le prime informazioni raccolte dai pm diretti dal procuratore Walter Mapelli, i due piloti avrebbero infatti agito in condizioni di emergenza. La Procura di Bergamo, secondo quanto appreso dall'ANSA, è comunque in attesa di ricevere una relazione dalle autorità competenti. 
 

 

 


OLTRE 500 CHIAMATE A NUMERO EMERGENZA Nei 20 minuti immediatamente successivi alle due esplosioni causate - come si è saputo dopo da due caccia che hanno superato la barriera del suono - la centrale operativa del Numero unico emergenza di Varese ha ricevuto oltre 500 telefonate, la gran parte dalla provincia di Bergamo, dove le telefonate sono state girate ai vigili del fuoco.
 


 
Giovedì 22 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME