Camion "demolisce" cavalcavia: motociclista si schianta e muore per evitare la coda

Bologna, camion "demolisce" cavalcavia: motociclista si schianta e muore per evitare la coda

Il motociclista ha sbandato finendo nel fossato. All'arrivo dei soccorritori, per il 36enne non c'era più nulla da fare

Un motociclista di 36 anni Diego Zemella, di Anzola Emilia è morto in via Rigosa, periferia di Bologna dove poco prima un camion aveva urtato e danneggiato un cavalcavia autostradale. Da una prima ricostruzione, il centauro si trovava in via Rigosa diretto verso la via Emilia quando, probabilmente per evitare di finire contro le auto ferme in coda per la chiusura del tratto dove era avvenuto l'altro incidente, ha sbandato finendo nel fossato. All'arrivo dei soccorritori, per il 36enne non c'era più nulla da fare. 

 

Leggi anche > Morta dopo una caduta dal parapetto: Carla aveva 31 anni. I filmati confermano: è stato un incidente

 

A bloccare il traffico l'incidente in cui è stato coinvolto un mezzo pesante che trasportava un piccolo escavatore. Il camion ha urtato violentemente, con la parte alta del carico, un cavalcavia autostradale che sovrasta via Rigosa, a Borgo Panigale (Bologna), danneggiando gravemente l'infrastruttura. Un automobilista che viaggiava alle spalle del camion, ha documentato in tempo reale l'incidente.

 

Nel filmato si vede il braccio meccanico dell'escavatore, trasportato sul mezzo pesante, abbattere alcune parti del cavalcavia, evidentemente troppo basso per quel tipo di veicolo. Dopo l'impatto, grossi calcinacci in cemento si staccano e finiscono a terra in una nuvola di polvere. Nell'incidente nessuno è rimasto ferito. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia locale e polizia stradale. Temporaneamente chiusa anche via Rigosa.


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA