Chi è Domenico Arcuri, il nuovo commissario delegato per l'emergenza coronavirus

Il nuovo commissario nominato dal premier Giuseppe Conte, chiamato a lavorare «al potenziamento delle strutture ospedaliere» d'intesa con il capo della protezione civile, Angelo Borrelli, per far fronte all'emergenza Coronavirus, è Domenico Arcuri, manager di lungo corso e riconfermato ancora poco tempo fa dall'attuale governo al vertice di Invitalia, dove approdò nel 2007.

Leggi anche > Coronavirus, l'Italia chiude tutto. Conte: «Stop ad attività commerciali»

CHI E' DOMENICO ARCURI Classe 1963, calabrese, Arcuri ha studiato economia all'università Luiss di Roma dove si è laureato nel 1986 per poi approdare all'Iri. Nel 1992 è arrivato in Pars, joint venture Arthur Andersen e GEC, di cui è stato amministratore delegato e nel 2001 è stato partner responsabile italiano «Telco, Media e Technology» di Arthur Andersen.

Leggi anche > Cosa chiude e cosa resterà aperto: le misure fino al 25 marzo

Nel 2004 ha poi ricoperto lo stesso ruolo in Deloitte Consulting e membro del board europeo del network. Nel 2007 è passato in Invitalia dove su mandato del Governo ha elaborato e realizzato il piano di riorganizzazione e rilancio della struttura gestita fino ad oggi che sovraintende a tutte le agevolazioni per le imprese e agli interventi per la reindustrializzazioni per le aree di crisi. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Marzo 2020, 23:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA