Castiglione del Lago, a “Luci sul Trasimeno" tutto esaurito per l'albero più grande del mondo

Castiglione del Lago, a “Luci sul Trasimeno" tutto esaurito per l'albero più grande del mondo

Una vera e propria invasione a Castiglione del Lago, in Umbria, per vedere l’Albero di Natale disegnato sull’acqua più grande del mondo. «Nell’ultimo fine settimana – spiega il presidente di “Eventi Castiglione” Marco Cecchetti – abbiamo staccato oltre 5.000 biglietti d’ingresso e in totale, sommati a quelli già venduti in precedenza, superano i 16.000. I visitatori sono molto entusiasti, sia la gente del posto che i tantissimi turisti dall’Umbria, dalla Toscana, dal Lazio e un po’ da tutta Italia. Le vie del centro storico sono tornate a splendere come non avevano mai visto nel passato, con illuminazioni natalizie nuove e una serie di eventi piacevoli e sorprendenti, sia alla Rocca compresi nel biglietto, che completamente gratuiti nelle vie e nelle piazze». L'Albero di Natale più grande del mondo visto dal vivo regala emozioni uniche ma le sorprese non sono ancora finite: ogni week end fino al 6 gennaio e nei giorni festivi e prefestivi le strade del borgo si animeranno con eventi imperdibili per il divertimento di adulti, ragazzi e bambini.
 
 


Grazie alle magnifiche foto e ai tanti video prodotti e pubblicati “Luci sul Trasimeno” è un impensabile successo anche sui social con tanto di certificazione ufficiale. Su Facebook in pochi giorni raggiunti 4.560 follower con una crescita costante: il post che ha ottenuto le migliori prestazioni è un video del 6 dicembre che ha raggiunto quasi 160.000 persone ed è stato condiviso più di 1.000 volte. In totale, da quando è iniziato l'evento, i post hanno raggiunto 720.000 persone con circa 86.000 utenti che hanno interagito. La fascia di età maggiormente coinvolta dai contenuti della pagina è quella 35-44 anni e la classifica delle città degli utenti interessati vede al primo posto Castiglione del Lago, al secondo Perugia e al terzo Roma. Su Instagram nella settimana della cerimonia di inaugurazione di “Luci sul Trasimeno” il profilo ha raggiunto 220.000 persone e i contenuti sono stati visualizzati 325.000 volte. La fascia di età maggiormente coinvolta dai contenuti dell’account è quella 25-34 anni e la classifica delle città degli utenti interessati vede al primo posto Castiglione del Lago, al secondo Perugia e al terzo Cortona.

Il fascino di Castiglione del Lago con la sua suggestiva atmosfera natalizia accende la fantasia. L’Albero è una vera e propria opera d’arte, unica nel suo genere, e sta incantando gli occhi e il cuore di migliaia di persone che lo hanno visto: un’esperienza unica, una vista mozzafiato che solo dal “poggio” di Castiglione del Lago si riesce ad apprezzare in tutta la sua bellezza. All’interno del percorso del Poggio, oltre all’albero, si può ammirare un notevole Presepe Monumentale e, all’interno della Rocca Medievale, il video mapping con proiezioni giganti sulla torre principale. Solo nei giorni festivi e prefestivi tanti spettacoli sempre nuovi: sabato e domenica arrivano i “Kroonos: viandanti nel tempo” che si esibiranno in spettacoli circensi, i “The art of the circus” e i “Duellatorum” con esibizioni di danza aerea, trampolieri e mangiatori di fuoco.

“Luci sul Trasimeno” è anche un vasto programma di eventi, di spettacoli, di luci e di intrattenimento per l’intero mese e che fino al 6 gennaio animerà con stile e calore uno dei Borghi più Belli d’Italia con ambientazioni da favola e divertimento per tutti. Particolarmente ricco è il programma gratuito nelle vie e nelle piazze del paese in questo fine settimana. Animazione con tanti artisti di strada e street band per le vie del paese dalle 16:30 alle 19:30: arrivano “Gli Sbandati”, i trampolieri alati, zampognari e giochi antichi (di legno) in piazza per tutti; rasimeno Teatro organizza “Favoloso Babbo Natale” nei due pomeriggi di sabato e domenica con racconti animati e laboratori per bambini presso la Casa di Babbo Natale; nella Sala “Massimo Del Pizzo” di Palazzo della Corgna prosegue l’esposizione “Castiglione del LEGO” aperta entrambi i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20; nei giardini di Palazzo della Corgna una pista di ghiaccio è in funzione ogni giorno per tutto il periodo. Il “Mercatino degli Hobbisti” è in via Vittorio Emanuele sabato dalle 15 alle 20 e domenica dalle 9 alle 20.

Domenica 22 è ricco il programma di musica e intrattenimento: alle 17.30 a Palazzo della Corgna si svolgerà una dimostrazione di “Tai Chi” un'antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l'eterna alleanza degli opposti, che si svolge nell’ambito della mostra di pittura dedicata a Mikhail Koulakov appena inaugurata e visitabile fino al 26 gennaio. Alle 19, nella chiesa di Santa Maria Maddalena, “Concerto di Natale della Schola Cantorum” diretto dal maestro Loretta Torelli con musiche tradizionali natalizie di Gruber, Haendel, Berling e tanti altri autori. Alle 21, nella Sala della Musica Franco Marchesini di via Buozzi si terrà il “Concerto di Natale della Scuola di Musica del Trasimeno” ormai tradizionale: i Piccoli Archi, l’Orchestra Junior e l’Orchestra Giovanile eseguiranno brani di Beethoven e Verdi.

Ma “Luci sul Trasimeno”, oltre a mettere in vetrina le bellezze naturali, paesaggistiche e storiche di Castiglione del Lago, si propone di valorizzare le ricchezze enogastronomiche del territorio. Venerdì 20 si terrà “L’AgoGia” un incontro aperto a tutti dedicato all’approfondimento e alla valorizzazione della varietà “Dolce Agogia”, un’eccellenza assoluta nel campo dell’olivicoltura locale. L’evento è stato promosso dall’associazione “Eventi Castiglione del Lago”, con il patrocinio del Comune di Castiglione del Lago, si svolgerà Sala del Teatro di Palazzo della Corgna a partire dalle ore 17:30. Saranno protagonisti olivicoltori e frantoiani che presenteranno un progetto concreto dedicato a questa varietà che rappresenta un'opportunità unica di promozione del territorio. L’incontro sarà condotto dal giornalista Maurizio Pescari e dalla dottoressa agronoma “capo panel” Angela Canale: seguirà un brindisi finale a base di Vino Gamay, altra eccellenza del Trasimeno, preceduto da un breve intervento introduttivo da parte di Massimo Sepiacci, presidente della Cantina Duca della Corgna.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Dicembre 2019, 20:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA