Carlo, pizzaiolo italiano di 34 anni, trovato morto in un parco di Sheffield: la polizia indaga per omicidio

Carlo, pizzaiolo pugliese di 34 anni trovato morto in un parco di Sheffield: la polizia indaga per omicidio

Il corpo è stato ritrovato ieri in un parco della città inglese. La polizia chiede aiuto a potenziali testimoni

In Inghilterra, a Sheffield, si indaga su un caso di omicidio per la morte di Carlo Giannini, un 34enne originario di Mesagne (Brindisi). Il suo corpo senza vita è stato ritrovato ieri mattina in un parco e la polizia inglese ha comunicato di aver aperto un'indagine, chiedendo supporto a chiunque abbia visto qualcosa e possa aiutare a far luce sull'accaduto. Giannini risiedeva da tempo nella città inglese e lavorava come pizzaiolo in un ristorante. Nei prossimi giorni i parenti voleranno in Inghilterra.

 

La regina Elisabetta torna in pubblico. Eccola sorridente tra i suoi cavalli, dopo aver saltato il discorso della Corona

 

La nota della polizia

«È stata avviata un’indagine per omicidio dopo che il corpo di un uomo è stato trovato questa mattina (giovedì 12 maggio) in un parco di Sheffield - si legge sulla nota diramata dalla polizia -. Siamo stati chiamati verso le 5.05 da un membro del pubblico per riferire di aver trovato il corpo di un uomo mentre camminava a Manor Fields Park, fuori City Road. Deve ancora essere identificato e gli agenti stanno lavorando per stabilire chi sia. Al momento, sul sito rimane un cordone di polizia. L’intero parco rimane chiuso e le persone sono invitate a evitare l’area mentre gli agenti continuano il loro lavoro. Chiunque abbia informazioni che potrebbero aiutare con le nostre indagini, che potrebbe aver visto o sentito attività sospette intorno al parco tra la scorsa notte (mercoledì 11 maggio) e questa mattina, o che potrebbe avere filmati delle telecamere a circuito chiuso che hanno catturato qualsiasi filmato utile, è pregato di chiamare 101, citando l’incidente n. 122 del 12 maggio». 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Maggio 2022, 21:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA